Stampa

Gavorrano: La notte scorsa, a seguito di una lite tra due gavorranesi, un 47enne ed una 36enne, i carabinieri del NORM e della Stazione di Gavorrano, sono intervenuti presso un’abitazione di Gavorrano per riportare la calma tra i due.

Si trattava di una discussione molto accesa che aveva richiamato l’attenzione dei vicini. I militari, dopo aver acquisito le prime informazioni sull’accaduto, insospettiti dal comportamento dell’uomo, pregiudicato e già noto alle Forze dell’Ordine, decidevano di procedere ad una più approfondita ispezione dell’appartamento.

L’intuizione dei carabinieri veniva premiata dall’esito del controllo, poiché all’interno della camera da letto, custodita in una valigetta nascosta nel comodino, veniva rinvenuta una pistola Beretta cal. 7.65 con matricola abrasa, completa di caricatore e numerose munizioni. L’uomo non forniva alcuna indicazione sulla provenienza dell’arma che veniva immediatamente sequestrata, insieme ad un pugnale, anche questo illegalmente detenuto dal gavorranese.

Mentre la donna veniva accompagnata in caserma per ricostruire in dettaglio i contorni della lite, l’uomo veniva tratto in arresto per detenzione di arma clandestina e ricettazione e quindi ristretto presso la casa circondariale di Grosseto.
In corso accertamenti tecnici sulla  provenienza dell’arma clandestina.

Categoria: CRONACA
Visite: 272

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information