Grosseto: Ieri sera, verso le 20:30, personale della Polizia di Stato in servizio di Volante, viene sollecitato dalla Centrale Operativa ad intervenire sulla Via Senese in quanto un cittadino italiano stava seguendo a bordo della propria autovettura due persone che poco prima avevano rubato una bicicletta, trafugata dalla rastrelliera posta dietro la pensilina della fermata dell’autobus, in prossimità della rampa di accesso al nosocomio cittadino  “La misericordia”.


Le indicazioni del cittadino italiano hanno consentito agli Operatori di Volante di rintracciare i due soggetti a bordo di una bicicletta da donna, in Via Lago di Varano all’altezza con Via Adda. Bloccati ed accompagnati in Questura,  venivano identificati entrambi per cittadini marocchini di 32 e 49 anni, sprovvisti di documenti di identificazione, senza fissa dimora ed irregolari sul territorio nazionale, venivano indagati in stato di libertà per furto aggravato in concorso ed invitati a presentarsi all’Ufficio Immigrazione per regolarizzare la loro posizione. La bicicletta da donna di marca “COPPI” di colore grigio chiaro, con cestino di colore nero applicato sul davanti, che gli stessi asserivano di aver rubata, veniva sequestrata. Coloro che dovessero riconoscere la proprietà della bicicletta nella riproduzione fotografica sono invitati a rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della locale Questura munito di documenti di identità.