Grosseto: Considerata l'allerta meteo arancione per ghiaccio e neve diramata dalla Regione Toscana, in alcuni comuni è stata disposta la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani giovedì 1 marzo.
Per la provincia di Grosseto la chiusura riguarda le scuole del capoluogo, Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada, Gavorrano, Scarlino (ad esclusione del Nido d’Infanzia Scarlino Scalo), Civitella Paganico, Roccalbegna, Semproniano, Sorano, Manciano, Magliano in Toscana, Scansano, Castel del Piano e Seggiano. Scuole chiuse anche ad Orbetello, Monte Argentario, Capalbio.

In tutti questi comuni saranno sospesi anche i servizi scolastici di Tiemme.

Nel resto della Toscana, saranno chiuse le scuole nei comuni di Siena, Poggibonsi, Colle di Val d'Elsa, San Gimignano, Monteriggioni, Castelnuovo Berardenga, Chiusi, Chianciano Terme, Montepulciano, Sinalunga e nel comune di Gambassi, nell'area della valdelsa fiorentina. Scuole chiuse ad Arezzo, Lucignano, Foiano della Chiana, Cortona, Marciano, Loro Ciuffenna, Stalla, Castelfranco, Castiglion Fiorentino, Castiglion Fibocchi, San Giovanni, Terranova Bracciolini e Caviglia.

A seguito dell’Allerta Arancione per neve in tutta la regione Rete Ferroviaria Italiana renderà operativo il Piano neve e gelo, con una previsione di riduzione dell’offerta dei servizi ferroviari regionali per tutta la giornata di domani 1 marzo.
Fra le azioni previste dal Piano, anche la riprogrammazione dell’offerta commerciale dei treni regionali, che sarà ridotta complessivamente di circa il 50% in relazione all’infrastruttura disponibile con questo livello di emergenza.

Nello specifico Rete Ferroviaria Italiana prevede di effettuare i seguenti servizi:
·         linea Firenze-Arezzo-Chiusi-Roma: oltre il 60% dei treni programmati;
·         linea Firenze-Borgo San Lorenzo via Pontassieve: circa il 45% dei treni programmati;
·         linea Firenze-Borgo San Lorenzo via Vaglia: circa il 40% dei treni programmati; nella tratta Marradi-Faenza il servizio sarà effettuato con bus;
·         linea Firenze-Pisa-Livorno: circa il 50% dei treni programmati;
·         linea Firenze-Empoli: i treni non effettueranno la fermata di Signa ma solo quella di Lastra a Signa;
·         linea Firenze-Pistoia-Lucca-Viareggio: effettuato circa il 60% dei treni programmati;
·         linea Firenze-Siena: circa il 45% dei treni programmati;
·         linea Pisa-Grosseto-Roma: circa il 60% dei treni programmati;
·         linea Pisa-Lucca-Aulla: circa il 40% dei treni programmati;
·         linea Pisa-La Spezia: circa il 45% dei treni programmati;
·         linea Prato-Bologna: oltre il 60% dei treni programmati;
·         linea Pistoia-Porretta: il 100% dei treni programmati;
·         linea Siena-Chiusi: infrastruttura non disponibile, il servizio sarà effettuato con bus;
·         linea La Spezia-Pontremoli: circa il 60% dei treni programmati;
·         linea Siena-Grosseto: servizio ferroviario tra Siena e Buonconvento; tra Buonconvento e Grosseto il servizio sarà effettuato con bus;
·         Cecina-Saline Volterra: infrastruttura non disponibile; il servizio sarà effettuato con bus;
·         Campiglia-Piombino: infrastruttura non disponibile; il servizio sarà effettuato con bus.

Ulteriori bus saranno operativi a partire dalle 5.00 in diverse località per ogni necessità che dovesse sorgere.
Sull’Alta velocità confermato l’80% dei collegamenti. Sulla linea Tirrenica sarà operativo il 90% dei servizi (Frecce ed Intercity).

Potenziato il presidio di assistenza ed informazioni.

Il Gruppo FS Italiane invita i viaggiatori ad informarsi sulla situazione traffico ferroviario prima di mettersi in viaggio, anche attraverso i canali di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it e su Twitter l’account @FSnews_it.