La presidente di Marevivo Rosalba Giugni con il comandante Daniele Busetto al Premio Carlo Marincovich.jpgUn mese di novembre da ricordare da tutti coloro che amano il mare, il Senato della Repubblica ha approvato con 220 voti favorevoli, nessun contrario e 15 astensioni il disegno di legge SalvaMare, ascoltando così l'appello del “mondo del mare”, divulgato da Artemare Club con Maremma News e nei giorni scorsi a Palazzo Madama è stata premiata l’associazione ambientalista Marevivo.

Il provvedimento, sulla promozione del recupero dei rifiuti in mare e dell'economia circolare, era stato approvato a Montecitorio il 24 ottobre 2019 e rispetto al testo della Camera al Senato sono state apportate alcune modifiche per cui è ora richiesto un ulteriore passaggio parlamentare per l'approvazione definitiva. Tra le misure della legge SalvaMare la possibilità di riportare a terra gratuitamente i rifiuti accidentalmente pescati o reperiti in mare da pescatori, comandanti e conducenti di natanti un aiuto per la lotta al marine litter e all'inquinamento dei nostri mari, la promozione di attività di sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine.

Rosalba Giugni di Marevivo riceve il premio dalla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.jpgMarevivo è stata premiata dalla presidente del Senato la senatrice avvocato Maria Elisabetta Alberta Casellati con il Premio al Volontariato 2021 per il suo impegno in difesa degli ecosistemi marini e per la battaglia portata avanti contro il problema dell'inquinamento da plastiche e microplastiche in mare.

Ha ritirato il riconoscimento la presidente dell'associazione ambientalista, la dottoressa Rosalba Giugni spesso presente nelle Contrade Marittime, che ha fondato Marevivo nel 1985 spinta dalla predisposizione al volontariato, dalla vocazione a lavorare per la comunità e dall'amore per il mare, in 36 anni di attività ha promosso campagne scientifiche, sociali e divulgative ha stretto collaborazioni con enti pubblici nazionali e locali, con organismi internazionali, coi governi del Mediterraneo e le istituzioni militari. Con Artemare Club ha di recente premiato la vincitrice di uno delle sezioni del Premio letterario giornalistico Carlo Maricovich.

Il manifesto esposto nella sede di Artemare Club.jpg