Nicolò Carnimeo e la giornalista Maria Pia Pezzali di Linea Blu Rai 1 a Artemare club con il comandante Daniele Busetto.jpgSi Artemare Club con sue simpatizzanti partecipa al Festival della letteratura del Mare “Mare d’Inchiostro” promosso dalla Vedetta del Mediterraneo di Giovinazzo e che riparte venerdì 26 novembre con un doppio evento, la presentazione dell'ultimo libro del musicista-velista Roberto Soldatini che poi si esibirà con il suo violoncello.

Il comandante Daniele Busetto restituisce cosi la cortese visita alla sede dell'Associazione di Porto Santo Stefano del Prof Nicolo' Carnimeo, docente di diritto della navigazione e organizzatore della rassegna, durante le riprese di Linea Blu Rai1 nel 2019 all'Argentario di cui e' collaboratore.

Vedetta sul Mediterraneo Festival.jpgRoberto Soldatini, musicista, direttore d'orchestra, scrittore e navigatore ha deciso di cambiare vita e di raccontare i suoi approdi in giro per l'Italia con quattro suoi libri e le note del suo violoncello "Stradi" del Settecento. Dopo aver svernato per otto anni nel golfo di Napoli, alternando sei mesi di navigazione e sei di sosta nella sua barca-casa, Denecia, è stato il primo in 1600 anni dalla fondazione della Serenissima a prendere la residenza a Venezia in una barca a vela, la sua Moody 44 con cui ora navigherà per le coste pugliesi partendo da Trani dove ha gettato l'ancora.

Per la III edizione del Festival verrà realizzato un documentario intitolato "Approdi", che racconterà la Puglia in barca a vela, attraverso cinque porti. Nicolò Carnimeo con la giornalista e scrittrice Enrica Simonetti e con il giornalista e regista Lorenzo Scaraggi racconteranno la Puglia vista dal mare tra arte, storia, gastronomia, artigianato e territori.

Il manifesto del Festival .jpg