Monte Argentario: Marinai una volta marinai per sempre, scriveva Joseph Conrad nel  racconto “Falk – Una reminescenza” e Lupo Rattazzi, figlio di Susanna Agnelli illustre imprenditore vicepresidente dell'Aeroporto di Grosseto e residente quando all’Argentario alla villa Domitiana Positio, il doppiopetto blu con i bottoni d'oro da ragazzo lo ha indossato per lunghi anni dal 1968 al 1971 nel Corso sagittario dell'allora Collegio navale Morosini di Venezia ora Scuola navale militare.

Con il suo cuore da marinaio Lupo Rattazzi aiuta con la borsa di studio “William F. Moore e C.C. Giorgio Bulgini” dedicata al suocero, pilota della US Navy che partecipò alle guerre di Corea e Vietnam e al comandante al Corso negli anni di frequenza al Morosini tre allieve, Camilla Bianco, Cristina Petrozzi, Irene Maria Salamone e tre allievi  Elia Albanese, Francesco Sergio Di Nardo e Dario La Porta del 2° corso di quest'anno a partecipare al “Deployment” organizzato dalla National Flight Academy di Pensacola, Florida che si terrà questa estate suddiviso in 6 giornate e  impegnerà gli studenti in esercitazioni, missioni al simulatore, programmi STEM, in un ambiente altamente stimolante e competitivo.

Ma per i giovani Lupo Rattazzi che in passato è stato anche Consigliere del Comune di Monte Argentario, e presidente della Fondazione il Faro, voluta da Susanna Agnelli nel 1997 con la finalità di accogliere, formare e inserire nel mondo del lavoro giovani in difficoltà e lo scorso anno insieme al comandante Daniele Busetto di Artemare Club ha partecipato al finanziamento per l'acquisto di un'ambulanza pediatrica per la Croce Rossa Italiana attrezzata per soccorrere neonati, bambini e mamme della vastissima provincia di Grosseto e che in estate vede il numero di bambini sul territorio di competenza aumentare in maniera esponenziale.