Al giorno d’oggi sempre più persone sono passate allo smart working: complice la pandemia, questa nuova modalità di lavoro agile da casa è stata adottata da moltissime aziende nell’ultimo anno. Se in un primo momento i dipendenti non sembravano entusiasti di tale cambiamento, oggi nella maggior parte dei casi lo smart working viene percepito come un’opportunità in quanto consente di ottenere vantaggi non da poco.

C’è però ancora un grande problema per molti italiani: quello di trovare un’offerta internet che sia adeguata e che permetta di lavorare da casa senza disguidi. Sono infatti ancora diversi i dipendenti in smart working che non riescono a gestire al meglio la propria attività per via della connessione, spesso troppo lenta.

Vediamo allora come trovare la soluzione migliore sia dal punto di vista dell’efficienza che dei costi dell’abbonamento ad internet.

La tecnologia di connessione: FWA, Fibra o ADSL

Un primo aspetto che non si può mai trascurare quando si valutano le varie offerte internet casa è la tecnologia di connessione. Al giorno d’oggi infatti è possibile scegliere tra Fibra, FWA e ADSL ma non tutti sanno quali siano le effettive differenze tra queste 3 alternative.

In linea di massima, per avere una buona connessione ad internet si dovrebbe optare per la Fibra ottica in quanto è quella che assicura il massimo della velocità e dunque delle prestazioni. Ad incidere da tale punto di vista tuttavia è anche la banda minima garantita dai vari operatori: un dettaglio che fa una grandissima differenza ma che spesso viene sottovalutato. A tal proposito è importante sapere che quasi tutti gli operatori usufruiscono della linea telefonica Telecom, il che significa che l’infrastruttura attraverso cui viaggia la connessione è la medesima. Se la banda minima garantita è scarsa, si rischia che la linea salti o che sia eccessivamente lenta.

Per questo molti smart workers preferiscono Eolo, che non solo vanta delle offerte WIFI casa molto convenienti ma assicura anche a tutti i propri utenti il 100% della banda minima. Questo perché la sua tecnologia FWA è del tutto indipendente dalla rete di distribuzione Telecom: viaggia infatti attraverso le onde radio.

Copertura di rete nella propria città

Un altro aspetto che non ci si può permettere di sottovalutare è la copertura di rete nella zona in cui si vive e si lavora in smart working. Purtroppo infatti ancora oggi in Italia sono moltissimi i comuni che non sono raggiunti dalla Fibra ottica e questo è un grande problema, perché significa non poter contare su una connessione stabile e veloce. Fortunatamente però sempre Eolo è in grado di offrire un’alternativa: la tecnologia FWA appunto, che viaggiando su onde radio riesce ad arrivare praticamente in qualsiasi area d’Italia. Optando per tale soluzione è possibile avere una connessione ad internet in casa con il 100% di banda minima sempre garantita anche se si vive in un piccolo comune, in un borgo di montagna o in una zona isolata.

Considerando che molti smart workers si sono trasferiti al di fuori della città proprio perché non più costretti a vivere in prossimità dell’azienda, la tecnologia FWA rappresenta oggi una grande risorsa.