Il  quadro di Renzo Pauletta ad Artemare Club.jpgMonte Argentario: Nel 2011 la portaerei Cavour diventa l’ammiraglia della flotta della Marina Militare, sostituendo il Giuseppe Garibaldi, prima portaereomobili italiana. Artemare Club ricorda questi dieci anni della prestigiosa unità navale con l’esposizione del quadro con il suo ritratto, nella propria sede di Porto Santo Stefano, realizzato dallo scomparso Renzo Pauletta, tra i più noti pittori marinisti italiani e rare stampe e libri che ricordano la storia delle portaerei.
Il Cavour “C 550”, e anche “CVH 550” è una portaerei STOVL - per aeromobili a decollo corto ed atterraggio verticale della Marina Militare italian, commissionata alla Fincantieri nel 2000, è entrata in servizio il 10 giugno 2009 con la consegna della bandiera di combattimento avvenuta nel porto di Civitavecchia. Il Cavour è stato costruito per combinare varie funzionalità fra cui, oltre alla predominante azione aerea tramite modelli V/STOL ed elicotteri, anche scenari di operazioni anfibie, comando complesso e di trasporto di personale civile e militare e di veicoli pesanti.
 
Stampa della portaerei Cavour.gifLa nave è stata così chiamata in onore di Camillo Benso di Cavour, un nome di importanza e significato storico per la Marina Militare quale riconoscimento per il forte impulso che il Conte di Cavour diede, all'indomani dell'Unità d'Italia, all'espansione ed alla qualificazione della marina italiana sorta dalla fusione delle marine preunitarie. Nel passato il nome Cavour fu assegnato a due navi della Regia Marina, un trasporto di prima classe attivo tra il 1885 ed il 1894 e alla corazzata Conte di Cavour. Significativa anche la scelta dell'identificativo ottico 550 che fu dell'incrociatore Vittorio Veneto, ex nave ammiraglia, in disarmo dal 2006. Nel 2011 nel quadro delle celebrazioni del 150º anniversario dell'unità d'Italia, a rimarcare il legame tra la Marina Militare e gli ideali cavouriani di unità d'Italia, Nerio Nesi, amministratore delegato della Fondazione Cavour di Santena , ha consegnato al comandante della nave, cimeli appartenuti a Camillo Benso di Cavour per le teche museo custodite dell'area storica di rappresentanza dell'ammiraglia della Marina Militare.
 
Il Cavour imbarca un totale di 20-36 aeromobili[6], del GRUPAER, il Gruppo aeromobili imbarcati dell'Aviazione Navale. Il gruppo di volo è composto da velivoli V/STOL AV-8B Harrier Plus e prossimamente i nuovi F-35 Lightning II, sviluppati da Lockheed Martin per il programma Joint Strike Fighter commissionato dagli Stati Uniti in collaborazione con Regno Unito, Italia, Paesi Bassi e altre nazioni, inoltre sono imbarcati elicotteri di vario tipo, dagli SH-3D agli NH-90 ai pesanti EH-101, sia come piattaforme radar che con compiti di ricerca e soccorso, di attacco antisommergibile o antisuperficie. La nave è predisposta per ospitare un comando navale complesso e, a tal fine, dispone di 174 postazioni di lavoro tutte connesse alla 5 diverse reti telematiche disponibili, nonché di specifiche 12 aree di lavoro dedicate e riconfigurabili. Le capacità ospedaliere si basano su 2 sale operatorie e 32 posti di degenza, su una superficie complessiva di 400 m². Il Cavour è stato concepito con una capacità duale, è in grado di compiere anche missioni di natura non militare, soprattutto in caso di calamità, la portaerei può imbarcare un completo posto comando per la Protezione Civile e garantire energia elettrica, acqua potabile, pasti caldi e supporto sanitario, oltre che a fungere come snodo di smistamento dei soccorsi. Per tali emergenze, il Cavour può dispiegare a terra, grazie agli aeromobili, un centro di assistenza per 250 persone e può aiutare nell'evacuazione della popolazione civile con 700 posti letto.
 
L'infermeria è altresì dotata di due sale operatorie complete, che possono operare in contemporanea per gli interventi più complessi, accogliendo all'occorrenza personale medico civile. Nel 2018 la nave è stata trasferita presso l'Arsenale militare marittimo di Taranto per effettuare lavori di adeguamento finalizzati all'imbarco dei nuovi F-35 nella versione B, che andranno a sostituire gli Harrier,  grazie ai lavori di cui sopra, il Cavour rappresenta, insieme alle portaerei STOVL britanniche della classe Queen Elizabeth e alle unità portaerei statunitensi, l'unico mezzo navale di questo tipo in grado di operare con i caccia F-35.