pisa.JPGAcquistare in questo periodo una casa per le vacanze a Pisa può rivelarsi un’ottima idea, visto che il prezzo degli immobili ha subito per il momento variazioni minime ma il rischio che subisca un’impennata nel 2021 non è da escludere.

Pisa è una località turistica alquanto gettonata ed investire in un immobile da adibire a casa vacanze può rivelarsi una scelta vincente, specialmente se l’intenzione è quella di affittarlo per brevi periodi.

Quando si sceglie una casa di villeggiatura però ci sono degli aspetti che bisogna valutare con una certa attenzione, perché l’appartamento deve avere caratteristiche specifiche, che lo rendano allettante anche per i turisti. Vediamo brevemente quali sono i fattori da non sottovalutare quando si acquista una casa vacanze a Pisa.

Ubicazione dell’appartamento

L’ubicazione dell’appartamento è uno dei primi aspetti da valutare con attenzione, perché fa una grande differenza soprattutto per i vacanzieri. È infatti una delle prime cose che si controllano quando si affitta una casa di villeggiatura e in una città come Pisa è naturale che gli immobili del centro storico sono i più richiesti. Certo, acquistare casa in questa zona è più costoso, ma se l’intenzione è quella di proporla in affitto ai turisti è senza dubbio conveniente. Si può alzare il canone e si trovano persone interessate con maggior facilità. Attenzione però anche ad un altro aspetto: se l’appartamento si trova in un’area a traffico limitato potrebbe essere un problema.

Numero di locali e di posti letto

Un altro aspetto importante quando si acquista una casa per le vacanze è il numero di locali e di posti letto. Se avete intenzione di proporre l’immobile in affitto, vi conviene dare un’occhiata agli annunci di trilocali in vendita a Pisa, perché già i bilocali potrebbero rivelarsi troppo stretti per un’intera famiglia di turisti. Inoltre, attenzione al numero dei posti letto perché si riesce ad affittare con più facilità una casa con almeno 2 stanze, di cui una matrimoniale. Da escludere invece il monolocale, che tra l’altro in questo periodo sta perdendo moltissimo del suo appeal.

Spese condominiali e altri costi di gestione

Quando si acquista una casa di villeggiatura, bisogna prestare una grande attenzione anche ai costi di gestione che possono incidere in modo significativo, specialmente sul lungo periodo. Un appartamento che non si sfrutta tutto l’anno infatti deve essere economico da mantenere e per tale ragione vale sempre la pena verificare che non vi siano spese condominiali eccessive da sostenere. Sarebbe infatti uno spreco di soldi pagare ogni mese per dei servizi di cui non si usufruisce.

Spazi esterni: giardino, balcone, terrazzo

La presenza di uno spazio esterno può fare la differenza per un turista, che certamente trovandosi indeciso tra due appartamenti tende a scegliere quello dotato di un giardino o almeno di un balcone privato. Naturalmente, questo è un dettaglio che consente anche di alzare il canone richiesto per il soggiorno dunque vale la pena prenderlo in considerazione. Per quanto riguarda il giardino però attenzione: necessita di manutenzione il che significa un’ulteriore spesa a carico del proprietario.