pasta dante.jpgAmiata: Una cucina calda e accogliente, il fornello acceso, il rumore dei tortelli che si tuffano nell’acqua, una cena in buona compagnia. Per Natale Pasta Dante lancia un nuovo spot pubblicitario realizzato da una produzione tutta Amiatina.

“Le radici sono importanti – afferma Lorenzo Seggiani, terza generazione di Pasta Dante – tanto più che rappresentano il punto di forza della nostra azienda, nata nel 1978 con l’apertura della prima pasta fresca di nonna Maria a Castel del Piano. Oggi Pasta Dante è un pastificio industriale, situato nel cuore della Maremma, specializzato nella produzione di pasta fresca surgelata di altissima qualità, pronta all’uso.

set 2.png I nostri prodotti, sempre più richiesti sul mercato locale e nazionale, rispettano la tradizione locale, come i tortelli, i cannelloni ripieni, gli gnocchi e i tortellini di carne. Il territorio è quindi l’anima dell’azienda. Ecco perché siamo davvero felici e orgogliosi di promuovere Pasta Dante con questo spot pubblicitario, frutto delle professionalità di livello, che la nostra terra è in grado di esprimere.”

Il regista di “A casa con Pasta Dante” è il giovane Lorenzo Gonnelli, nato ad Arcidosso, laureato in pubblicità a Milano, e appena rientrato sull’Amiata, dopo la sua esperienza di lavoro in Inghilterra, dove ha realizzato diversi spot pubblicitari per un’agenzia di Bristol. Il concept dello spot è stato ideato dall’agenzia di comunicazione di Grosseto Arca Factory.

“Abbiamo girato ad Arcidosso – spiega il regista Lorenzo Gonnelli – creando un gruppo di lavoro amiatino. Con Gabriele Monaci e Gaia Magnani siamo riusciti a mettere in piedi una piccola crew tutta locale, compresi i protagonisti della storia, che sono Alessandro Mariotti, di Bagnore e Viola Rossi di Arcidosso, i quali pur non essendo attori professionisti, sono stati impeccabili sul set. L’esperienza in Inghilterra mi è servita, e anche in questo lavoro c’è molto di quello che ho appreso durante il periodo all’estero. Viaggiare apre la mente ed è importante continuare a farlo, però ad un certo punto il richiamo delle origini si è fatto sentire, mi sono accorto che non volevo perdere la mia identità culturale e che avevo il desiderio forte di tornare a lavorare in Italia. Così ho deciso di rientrare e di proseguire questa bellissima avventura nel nostro Paese, magari tra Milano e Roma e ovviamente sull’Amiata e in Maremma.”

Il video è pubblicato sulla pagina facebook di Pasta Dante al seguente link https://fb.watch/2z0BPTE3aj/