WhatsApp Image 2020-07-13 at 09.49.59 (10).jpeg

di Franco Ferretti

Monte Argentario: E’ stata davvero una serata speciale, quella che si è svolta domenica sera presso l’incantevole location dellHotel Torre di Cala Piccola a Porto Santo Stefano.

E’ stato un vero e proprio connubio e incontro di eccellenze della nostra Terra. La Maremma, con da una parte quella interna delle colline e vigneti, con il Consorzio Tutela Vini Montecucco DOC e DOCG, dall’altra sempre la Maremma, ma questa volta costiera e del mare dell’Argentario, con Hotel Torre di Cala Piccola, una location, quest’ultima immersa nella natura e nel verde del Promontorio, con un panorama da vero ‘mozzafiato’, che spazia da Giannutri, al Giglio, sino ad arrivare all’Elba e oltre.

WhatsApp Image 2020-07-13 at 09.51.39 (2).jpegConsorzio Tutela Vini Montecucco e Hotel Torre di Cala Piccola, due eccellenze del nostro territorio. Il tutto organizzato sotto l’ottima regia di Marco Bisdomini, di Maremma Toscana Meets, un’associazione che da anni si dedica alla promozione dei valori, dell’identità e dei grandi protagonisti del nostro territorio maremmano.

La serata, ha preso il via con un aperitivo a base di un ottimo vermentino proposto da ColleMassari, Basile, Pierini e Brugi, Peteglia e Parmoleto, cinque etichette del Consorzio Tutela Vini Montecucco DOC e DOCG, e si è svolta nel bellissimo roof terrace dell’hotel argentarino.

WhatsApp Image 2020-07-13 at 09.49.11.jpegLa vista a perdifiato sull’arcipelago Toscano e la musica proposta da Luca Pirozzi, (Musica da Ripostiglio) e Alessandro Golini (violinista di Massimo Ranieri), hanno fatto poi il resto per rendere unica la serata. L’inedito duo, ha intrattenuto i numerosi ospiti con pezzi di autori italiani, alternati a melodie napoletane e molto altro. La serata è proseguita poi nella terrazza dell’hotel, dove l’Executive Chef Francesco Carrieri, assieme all’hotel manager, Stefania Marconi hanno presentato il menù della serata, che per l’occasione era accompagnato dalla degustazione dei vermentini delle cantine presenti del Consorzio Montecucco, con un’etichetta diversa, abbinata sapientemente a ogni pietanza servita. A presentare i vini, oltre che al vicepresidente del Consorzio, Giovan Battista Basile, i Sommelier della Scuola Europea con Massimiliano Ciacci.

montecucco.jpgConsorzio Tutela Vini Montecucco DOC e DOCG: I vini del Montecucco, territorio che prende vita laddove le morbide forme della Maremma Toscana lasciano rapidamente il passo alle pendici del Monte Amiata, nascono dalle uve coltivate con passione nei 7 comuni della denominazione di origine controllata e garantita, la DOCG in vigore da settembre 2011: Arcidosso, Campagnatico, Castel del Piano, Cinigiano, Civitella Paganico, Roccalbegna e Seggiano.

Nuova frontiera del vino toscano, la Denominazione, con le sue 68 aziende associate, punta a uno sviluppo che possa coniugare gli aspetti produttivi con quelli promozionali e turistici del territorio: la zona, altamente vocata alla produzione del Sangiovese, gode di condizioni climatiche estremamente favorevoli, vicino al Mar Tirreno – da cui dista solo pochi km in linea d’aria – e all’ormai spento vulcano Amiata, che con i suoi 1.738 metri di altezza domina tutto il territorio compreso tra la Maremma, la Val d’Orcia e la Val di Chiana.

Qui si sono succeduti Etruschi, Romani, Longobardi, monaci benedettini, dominio senese e la famiglia dei Medici: una stratificazione storica che ha lasciato tracce indelebili e testimonianze che ancora oggi sono visibili nei borghi, negli stupendi agriturismi e nelle dimore d’epoca, nella produzione di olio e, soprattutto, di vino.

WhatsApp Image 2020-07-13 at 09.49.58 (6).jpegHotel Torre di Cala Piccola: Hotel di lusso inserito nel prestigioso circuito Condé Nast, situato sulla punta estrema dell’Argentario, a picco sul mare di fronte alle Isole del Giglio e di Giannutri. La struttura sorge lungo uno dei tratti costieri più affascinanti della zona, cento metri sopra il livello del mare, con una vista panoramica a 360 gradi sulle scogliere della Cala, il mare e le isole.

Al centro, l’antica Torre Saracena da cui ha preso il nome, un tempo punto di avvistamento dei pirati che infestavano il Mediterraneo. La Torre d’Argento è il famoso ristorante dell’hotel, un luogo in cui i sapori toscani e mediterranei vengono reinventati, ibridandoli con ingredienti esotici e inaspettati.

Per la preparazione dei suoi piatti lo chef Francesco Carrieri sceglie solo materie di primissima qualità, come il pesce fresco locale e le verdure di stagione a km zero. Ogni prodotto, dalla pasta fresca al gelato, viene preparato appositamente a mano, per dare anche alle ricette più innovative un tocco artigianale.

Executive Chef Francesco Carrieri
Lo Chef Francesco Carrieri del Ristorante Torre d’Argento del Boutique Hotel Torre di Cala Piccola, propone una cucina locale della Maremma con influenze Pugliesi e attenzione alla stagionalità e alla provenienza degli ingredienti.

Attento alle tradizioni territoriali, non dimenticando le sue origini, varia le sue ricette a seconda della stagionalità. Numerose le esperienze, prima di approdare al Boutique Hotel Torre di Cala Piccola, tra le quali citiamo, il Ristorante Gran Hotel Savoia di Cortina, il Ristorante Hotel Ermitage relais chateaux Cervinia, il Ristorante Le Guardiole Relais, Capalbio (Gr), il Ristorante Dama Dama presso l’Argentario Golf Resort & Spa, Monte Argentario.