Stampa
Categoria: COSTUME E SOCIETA'
Visite: 573

Percorrere la Via Francigena rappresenta sicuramente una delle esperienze più suggestive legate al territorio della Toscana. Itinerario sacro fin dal Medioevo, la Via Francigena, detta anche Via Franchigena o Francisca, è costituita da una rete di strade che in epoca medievale collegavano i territori dominati dai Franchi alla città di Roma.

Pur a distanza di secoli, la Via Francigena rappresenta un importante itinerario di pellegrinaggio per i fedeli e una forte attrattiva per il turismo. Sebbene sia solitamente percorsa a piedi, esistono molto alternative per andare alla scoperta di questa rete di vie che attraversa molte delle più belle città della Toscana.

Attraversare la Francigena in auto
Per quanto sia un’alternativa meno comune, la Via Francigena può essere percorsa anche in auto, soprattutto nel caso in cui non sia possibile percorrerla a piedi e non si sia troppo pratici di lunghe tratte in bicicletta. Noleggiare un auto in Toscana è molto semplice, soprattutto se si sceglie di rivolgersi ad un sito web di comparazione di prezzi, in cui vi è la possibilità di confrontare il costo di tutti i fornitori disponibili. Uno dei tratti migliori della Via Francigena da percorrere in auto è quello che va da Gambassi Terme a Monteriggioni, in direzione Siena. Oltre a essere molto particolare dal punto di vista paesaggistico grazie ai numerosi vigneti e oliveti presenti lungo il percorso, questo tratto di strada vi permetterà di vedere alcune delle chiese più antiche del territorio.

La Via Francigena in bici
Percorrere un tratto di Via Francigena in bicicletta rappresenta sicuramente un ottimo compromesso tra camminare chilometri a piedi e servirsi dell’autonoleggio per non trascorrere interi giorni di cammino o a pedalare. Se per percorrere a piedi la Via Francigena nella sua interezza è infatti necessario un mese e mezzo di cammino, farlo in bicicletta, percorrendo una media di 60 chilometri al giorno, vi farà impiegare circa due settimane di tempo. Uno dei tratti più belli per farlo è sicuramente quello che va da Pontremoli ad Acquapendente, soprattutto per i paesaggi che si possono incontrare lungo il tragitto. Si tratta tuttavia di un percorso adatto a ciclisti esperti, soprattutto in alcuni tratti come quelli della provincia di Siena, piuttosto in pendenza, e quelli presso il Passo della Cisa.

Percorrere la Francigena a piedi
Attraversare la Via Francigena a piedi è sicuramente un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Un esempio di percorso particolarmente impegnativo, ma allo stesso tempo tra i più belli che si possano percorrere in Toscana, è quello che va da San Gimignano a Monteriggioni, per un totale di 30 chilometri. Oltre alla particolarità di San Gimignano e Monteriggioni, tappe particolarmente meritevoli di attenzione che si possono incontrare lungo il percorso sono l’Abbazia di Monte Oliveto Minore e il monastero medievale di Badia a Isola, situato nell’ultimo tratto del percorso. Senza tralasciare la bellezza dei piccoli villaggi che sorgono lungo le strade secondarie, tra cui Onci e Quartaia.
La Via Francigena è uno di quei percorsi che permettono di calarsi nella storia, riscoprendone le bellezze e i segreti. Percorrerla è sicuramente anche un modo per conoscere al meglio molti dei luoghi più affascinanti della Toscana.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information