Non importa che sia accostato a una parete o al centro della stanza. Il tavolo è comunque l’elemento catalizzatore dello sguardo, l’elemento attorno al quale ruota l’universo della cucina o del soggiorno.

Quindi non c’è niente di strano nel non volersi accontentare del primo che capita.

I tavoli allungabili sono tornati elementi d’arredo di tendenza perché coniugano il design con la praticità.

I tavoli allungabili per ogni stile
I tavoli allungabili sono perfetti per inserirsi in ogni ambiente e diventare l’elemento cardine di una stanza, adattando rapidamente la loro dimensione e la capacità di accoglienza in base alle esigenze del momento. In commercio esistono diverse tipologie di tavoli allungabili, da quelli vintage ai più economici, passando per i tavoli allungabili di design. I più trendy? Quelli in legno massello dall’aspetto naturale che si inseriscono in ogni stile d’arredo, dal nordico all’urban, dal country chic al contemporaneo.

Cambiare tavolo e cambiare mentalità
Scegliere il tavolo giusto per i living può non sembrare facile. Il modo migliore per procedere è prendere bene le misure dello spazio a disposizione. Nel caso abbiate intenzione di sostituire quello che già avete con un tavolo nuovo, non fatevi condizionare dalle sue dimensioni. Una volta lasciato libero lo spazio vi accorgerete che laddove prima stava un modello rotondo, può trovare spazio un tavolo quadrato. O invece dove prima c’era una tavolo ovale potete anche sistemare un tavolo rettangolare. Insomma, liberate la mente da preconcetti, prendete le misure e liberate l’immaginazione.

Le misure contano, anche con i tavoli allungabili
Una volta che vi siete segnate tutte le misure a disposizione, considerate che il vostro tavolo ha bisogno di altri 60 centimetri di profondità per le sedie disposte su ogni lato e di almeno altrettanti destinati al passaggio dietro alle sedie, quindi non necessariamente attorno tutti i quattro lati. In linea di massima quindi vi servono almeno 120 centimetri di spazio attorno almeno due lati del tavolo e 60 centimetri sugli altri due. I tavoli allungabili quando ci sono problemi di spazio sono una soluzione perfetta, ma se volete essere sicuri di poterli usare nella loro versione più ampia controllate sempre che assicurino queste misure minime una volta aperti.

Non solo per le grandi occasioni
Di solito si pensa che i tavoli allungabili si aprano sono nelle grandi occasioni, quando si hanno tanti invitati da riunire per un pranzo o una cena importanti. In realtà una volta fatto l’acquisto ci si rende conto che avere un bel tavolo allungabile in soggiorno o in cucina è un’ottima scusa per invitare più spesso gli amici anche a mangiare solo una pizza o del cibo etnico.5. Rotondo, quadrato o rettangolare.

Rotondo, quadrato o rettangolare
Potrebbe rimanere l’incertezza tra scegliere un tavolo allungabile rotondo o rettangolare. In realtà la decisione dipende più che altro da una mera questione di gusti. La differenza infatti è semplicemente dettata dal fatto che il tavolo rettangolare - oppure quadrato che una volta allungato diventa rettangolare -assottiglia la percezione dello spazio indirizzando lo sguardo nel senso della sua lunghezza. Il tavolo rotondo, che allungandosi diventa ovale, ha un’ampiezza maggiore e quindi ha bisogno di stare in una cucina o in un soggiorno più ampi. La grande comodità è che i commensali non sono mai seduti gomito contro gomito. E non c’è nessun posto capotavola da contendersi o per il quale offendersi.