di Giulia Lafavia - Sweet and Salty Corner

Grosseto: Il nocino ( liquore a base di noci) è un liquore digestivo molto profumato ottenuto dalle noci ancora verdi con l’aggiunta di alcune spezie.

Il suo uso principale è quello del digestivo di fine pranzo ma provatelo sul gelato al limone... rimarrete sbalorditi!

C’è anche una leggenda dietro l’origine del nocino: le noci per la sua preparazione vanno raccolte la notte di San Giovanni (il 24 giugno) giorno in cui arrivano al loro massimo splendore grazie alla rugiada delle notti calde di giugno.
Infatti per essere perfette le noci devono essere non ancora troppo formate né troppo morbide. La consistenza giusta è quella che permette di attraversarlo da parte a parte con uno spillo.
La leggenda vuole inoltre che le noci debbano essere raccolte rigorosamente a mano, visto che, secondo la credenza popolare, gli attrezzi in ferro rovinerebbero le proprietà dei frutti.
La preparazione termina il 31 ottobre, dopo di che sarà possibile gustare il nocino in tutta la sua bontà!

Ci sono innumerevoli ricette di questo liquore, io vi lascio quella di casa mia, che ho provato lo scorso anno proprio in questo periodo.

Questo è il mio nocino.

Ingredienti (per circa 400 ml di liquore):
    8/9 noci
    300 ml di alcool per liquori
    3 chiodi di garofano
    3 o 4 cm di stecca di cannella intera
    100 ml di acqua
    150 gr di zucchero

Per prima cosa ho lavato le noci e le ho asciugate bene, poi le ho tagliate in 4 spicchi.
Le ho messe in un vaso alto con la chiusura ermetica insieme alla cannella e ai chiodi di garofano.
Ho coperto noci e spezie con l’alcool e ho chiuso il barattolo.
Il tutto deve essere conservato in un luogo fresco e buio per 4/5 giorni.

Trascorso questo tempo ho preparato lo sciroppo di zucchero: ho messo lo zucchero e l’acqua in un pentolino, ho portato a bollore e ho lasciato sobbollire per circa 3 minuti.
Mentre lo sciroppo di zucchero intiepidita ho filtrato il liquore dalle noci e dalla spezie.
Ho unito il liquore allo sciroppo e ho mescolato bene.

Ho imbottigliato il nocino in bottiglie di vetro sterilizzate e ho lasciato riposare fino al 31 ottobre.