Seconda e terza piazza per i rappresentanti del Granducato.

Firenze: C’è ancora tanta Toscana nella finale del concorso Miglior Sommelier d’Italia 2021 Premio Trentodoc. Tre dei quattro finalisti che sono saliti sul podio ieri al termine della competizione che si è svolta nell’ambito del 54esimo Congresso Nazionale di AIS tenutosi a Bologna, sono infatti rappresentanti del Granducato.

A vincere il titolo è stato il lombardo Stefano Berzi della delegazione di Bergamo, ma AIS Toscana ha ancora una volta ben figurato con i propri sommelier, rispettivamente secondo e terzi a parimerito, che rispondono ai nomi di Davide D'Alterio sommelier dell'Enoteca Pinchiorri di Firenze, Simone Vergamini titolare dell'azienda Wineafterwine di Capannori (Lucca) e Massimo Tortora titolare dell'Enoteca La Cantina di Massimo di Livorno.

Al termine della prima selezione che ha prodotto i nomi dei quattro concorrenti accedenti alla finale, la classifica si è dunque composta portando ancora una volta i tre sommelier toscani sul podio, “a testimonianza – ha commentato il Presidente di AIS Toscana Cristiano Cini - del valore e della preparazione che la nostra Scuola Concorsi ha continuato a fornire anche in questi anni così difficili, sia per la formazione che per l’attività dell’associazione sul campo. La prolungata chiusura delle attività di ristorazione durante i mesi di lockdown, che dal punto di vista lavorativo ha penalizzato molto i nostri professionisti del vino, non ha scalfito il loro entusiasmo e il loro impegno nel prepararsi ad un appuntamento così importante. Continueremo a lavorare insieme per raggiungere molti altri obiettivi, presenti e futuri”.