follonica.jpegFollonica: Lunedì pomeriggio in sala Tirreno si è tenuto il primo incontro preliminare dove il team di Tortelli - accompagnato dal sindaco Andrea Benini e dall'assessore al turismo Alessandro Ricciuti – ha incontrato gli imprenditori e le tante attività cittadine per presentare il progetto al quale dovranno lavorare in sinergia.

Follonica progetta l'accoglienza turistica del futuro e per farlo l'Amministrazione comunale si è affidata a una Destination Management Organization, ovvero un’organizzazione senza scopo di lucro che si occupa della strategie della gestione di tutti gli elementi che costituiscono una destinazione turistica. Ad occuparsi del progetto per Follonica è il Centro Studi Turistici di Firenze presieduto da Alessandro Tortelli. Lunedì pomeriggio in sala Tirreno si è tenuto il primo incontro preliminare dove il team di Tortelli - accompagnato dal sindaco Andrea Benini e dall'assessore al turismo Alessandro Ricciuti - ha incontrato gli imprenditori e le tante attività cittadine. L'incontro è stato l'occasione per analizzare il turismo dei mesi estivi e per iniziare a definire insieme ai destination manager il percorso da intraprendere.

«Quella che sta terminando è stata un'estate complessa che non dimenticheremo per vari aspetti – ha detto il sindaco Andrea Benini – Sin dall'inizio ci siamo confrontati con tanti degli operatori per gestire al meglio la situazione. Non dobbiamo però concentrarci esclusivamente sulla risoluzione dei problemi ma, piuttosto, provare ad arrivare prima, anticipando gli eventi». La volontà dell'Amministrazione è infatti quella di fare un bilancio della stagione ma anche, alla luce dell'esperienza vissuta, capire come progettare il futuro.

«Serve una visione e servono scelte strategiche di bilancio» ha proseguito Benini anticipando alla platea che proprio per questo motivo a luglio sono stati messi a bilancio 500 mila euro per un piano di qualificazione del verde in città. «L'offerta balneare è baricentrica e resta costante l'impegno per le spiagge e per la costa ma quella non è la sola offerta che possiamo dare – ha proseguito Benini – Siamo candidati a diventare ambito europeo dello sport per il 2023 e adesso è fondamentale dare visibilità a un potenziale che è ancora rimasto inespresso».

«Con questo progetto vogliamo dare alla città un piano di marketing operativo pluriennale ma aggiornato di anno in anno, coinvolgendo gli operatori e la popolazione locale – ha spiegato l'assessore Ricciuti – un progetto condiviso dall'Amministrazione comunale e delle imprese turistiche. Vogliamo mettere sul tavolo degli obiettivi realistici con progetti e soluzioni realizzabili. Per questo motivo è fondamentale definire quali siano i servizi necessari allo sviluppo, come i prodotti turistici o i progetti di valorizzazione».

L'obiettivo del progetto è ridefinire il pacchetto dell'offerta turistica follonichese, analizzando nel dettaglio anche la sicurezza urbana, il verde e la mobilità. In questo senso il Dmo sarà una cerniera tra le associazioni di categoria, gli imprenditori e la componente turistica. Gli incontri, che hanno preso il via lunedì pomeriggio, servono quindi a definire il quadro generale dell'offerta turistica da mettere in atto.