Rocca Pisana scarlino.JPGNel centro capoluogo e al Puntone è attivo Targamanent, cui sarà collegato anche il sistema di Scalo

Scarlino: Quindici telecamere collegate in rete per controllare il centro abitato capoluogo e la frazione del Puntone di Scarlino, a cui si aggiungono le tre già presenti a Scalo che presto saranno allacciate al sistema Targamanent.

I tecnici della società in house Netspring, che ha ideato il sistema di controllo, hanno ultimato le verifiche sul funzionamento dell’impianto di videosorveglianza e formato gli agenti della Polizia municipale, cui adesso spetta il compito – in caso di necessità – di utilizzare le immagini riprese dalle telecamere. Targamanent permette non solo di riprendere quanto accade sul territorio ma anche di rilevare in tempo reale la targa del mezzo, verificare il numero, la data, gli orari del passaggio e la validità dell’assicurazione e della revisione. Il sistema inoltre conta sul collegamento in rete di ogni dispositivo simile installato sul territorio provinciale.

Targamanent è già attivo da tempo a Grosseto e i risultati dell’iniziativa sono stati positivi. Il prossimo passo del progetto prevede l’inserimento nel sistema delle telecamere già installate nella frazione di Scalo: le videocamere si trovano all’incrocio tra la provinciale Aurelia e viale Matteotti, in viale Matteotti e in via Giulio Cesare. «Purtroppo a causa dell’emergenza sanitaria abbiamo dovuto attendere alcuni mesi prima di portare a compimento il progetto – dichiara il vicesindaco Luciano Giulianelli –: adesso tutte le operazioni sono concluse e le telecamere sono in funzione. Ora allacceremo il sistema già presente a Scarlino Scalo al nuovo impianto».