attività motoria sport.jpgIl sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l'assessore allo Sport Fabrizio Rossi fanno sapere che ci aderirà otterrà un contributo.

Grosseto: E' on-line l'avviso pubblico “All'aria aperta”, progetto di attività motoria individuale all'aperto promosso dal Comune di Grosseto e rivolto alle nuove generazioni. Si cercano, anche attraverso la preziosa collaborazione con il Coni, le associazioni sportive interessate a partecipare all'iniziativa che consisterà nell'organizzare esercizi guidati per i bambini dai 6 a 12 anni da svolgere in parchi e giardini pubblici individuati dall'Amministrazione comunale.

rossi fdi.jpgTutto ciò nel massimo rispetto delle regole dettate dai Dpcm e dalle ordinanze regionali e locali relative alla sicurezza. Le associazioni/società sportive che intendono aderire all'iniziativa possono presentare la loro candidatura utilizzando il modulo di adesione presente sul sito internet del Comune di Grosseto, alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Qui il link: http://web.comune.grosseto.it/

Ecco le regole di cui le associazioni/società sportive dovranno tener conto: l'attività motoria, guidata da accompagnatori individuati dalle associazioni sportive interessate a collaborare al progetto, dovrà essere svolta singolarmente (non si potranno prevedere giochi di gruppo, né pratica sportiva), non dovrà richiedere l'utilizzo di strutture o attrezzi (se non un tappetino da porre sull'erba), dovrà essere aperta a tutti i ragazzi che ne facciano richiesta e dovrà essere completamente gratuita per le associazioni che usufruiranno del contributo del Comune.

L'attività motoria dovrà essere, laddove necessario, via via adeguata alle ulteriori disposizioni ministeriali o regionali che dovessero essere emanate per garantirne la sicurezza. Le associazioni sportive e gli accompagnatori saranno responsabili del rispetto delle prescrizioni e condizioni di cui al progetto stesso.

 

Antopnfrancesco_Vivarelli_Colonna.jpgIl sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l'assessore allo Sport Fabrizio Rossi fanno sapere che ci aderirà otterrà un contributo: “L'Amministrazione comunale, nell'ambito di un apposito fondo e nei limiti di disponibilità dello stesso, si farà carico di un contributo minimo di 500 euro a favore delle associazioni che aderiranno, oltre ad un ulteriore contributo commisurato al numero dei bambini coinvolti, fino a un massimo complessivo di 2mila euro”.

“L'attività – spiegano il sindaco e l'assessore - potrà essere iniziata dall'assegnazione dell'area e relativa calendarizzazione e proseguita almeno fino al 30 giugno, facendo salva la possibilità per le società di concordare con l'Amministrazione le modalità di una ulteriore prosecuzione dell'attività.

E' questo un progetto che possiamo realizzare grazie al prezioso aiuto delle associazioni e società sportive e che andrà a dare sostegno alle famiglie che al momento non possono contare sulla scuola. Inoltre è anche uno strumento importante per i bambini, costretti in casa per mesi e obbligati a rinunciare alle loro abitudini e alla quotidianità”.

Nella distribuzione degli spazi verrà data la precedenza alle società sportive che non hanno aree all'aperto nei propri impianti.

E' fatta salva, comunque, per l'Amministrazione comunale, la possibilità di interrompere anticipatamente il progetto laddove ciò si renda necessario per il sopravvenire di diverse disposizioni di sicurezza.

Info: ufficio sport 0564 488269/536
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.