Prefetto cna.jpgGrosseto: Ieri la visita del rappresentante del Ministero dell’Interno nella sede grossetana dell’associazione degli artigiani.

“Un’occasione per parlare di temi importanti come le infrastrutture e il contrasto al lavoro sommerso”, sottolinea il direttore Bramerini

Il prefetto di Grosseto in visita nella sede di Cna Grosseto. Ieri pomeriggio, il dottor Fabio Marsilio e il viceprefetto Alessandro Tortorella hanno incontrato presidenza, direzione e personale di Cna Grosseto nella sede di via Birmania.

Un’occasione per presentare le attività e i servizi dell’associazione, ma anche per parlare di temi importanti per il territorio e la sua comunità, verso i quali il Prefetto ha mostrato grande disponibilità. “Abbiamo accolto con grande piacere il Prefetto – dice Riccardo Breda, presidente di Cna Grosseto – perché è stata un’occasione non solo per conoscersi, ma anche per parlare dei bisogni e delle criticità della provincia, a partire dalle infrastrutture, tema su cui mi sono sempre confrontato con le istituzioni, come continuerò a fare”.

Sviluppo del territorio, ma anche rapporti tra imprese e pubblica amministrazione che spesso prevedono passaggi burocratici lunghi che per l’impresa rappresentano un costo in termini di tempo e denaro. “Altro tema molto caro alla nostra associazione è quello del controllo del lavoro nero e sommerso e il contrasto all’abusivismo, per il quale – spiega il direttore Anna Rita Bramerini – abbiamo chiesto una forte collaborazione da parte delle forze dell’ordine: perché si tratta di concorrenza sleale che va a discapito degli artigiani e delle aziende in regola, ma anche del cliente finale che rischia di avere servizi, prestazioni e beni di scarsa qualità e spesso dannosi per la salute”.