regali natale.jpgVenerdì 13 dicembre alle ore 10.30 i bambini delle classi quarte della scuola primaria di Cimarosa mettono in scena la magia del Natale con l'intramontabile racconto di Dickens

Follonica: Lo spirito del Natale, quest'anno, inizia il proprio viaggio dalla scuola primaria Cimarosa; qui, infatti, gli allievi delle classi IV A e IV B metteranno in scena il prossimo 13 dicembre l'intramontabile racconto di Dickens “Canto di Natale”.

Cinquanta i bambini e le bambine sul palco che si alterneranno in canti, balletti, narrazioni e in parti recitate. Scrooge, Marley, Fred, Bob Cratchit, il Piccolo Tiny Tim e poi gli spiriti del Natale passato, presente e futuro: tutti i personaggi della novella natalizia per eccellenza rivivono e prendono forma in uno spettacolo emozionante e curato nei minimi dettagli.

follonica dall'alto1.jpg“Con la lettura e il commento del testo e successivamente con l'allestimento dello spettacolo – spiegano le insegnanti – abbiamo cercato di far riflettere i nostri allievi sull'importanza dell’amore e della tolleranza, sulla bellezza delle piccole cose, come il piacere di un sorriso e la bontà di un abbraccio. Insieme abbiamo anche riflettuto su quanto sia bello e quanto faccia bene, soprattutto a noi stessi, aiutare gli altri”.

I temi della tolleranza, della solidarietà, del rispetto reciproco sono, tra l'altro, i fili conduttori che contraddistinguono le attività educative del plesso di Cimarosa; non a caso, insegnanti e alunni sono impegnati in molti progetti solidali, fra i quali la collaborazione con il Coordinamento delle opere caritative e il sostegno alla mensa interparrocchiale.

Ma non solo. Con la messa in scena di “Canto di Natale” i bambini si sono cimentati in tante forme di espressione: dal teatro, alla narrazione, al ballo fino al canto e alla musica. E proprio la musica è uno dei fiori all'occhiello dell'offerta formativa del plesso di Cimarosa e dell'intero comprensivo di Follonica 1.

“Siamo consapevoli – proseguono le insegnanti – che la musica sia, per i bambini e per i ragazzi, un volano per smobilizzare i corpi aiutando lo sviluppo della creatività e della espressività. E non solo. La musica è infatti anche un'ottima “ginnastica” mentale che oltre a stimolare il senso del ritmo, contribuisce a rafforzare e aumentare altre abilità, quali il ragionamento astratto, le competenze analitiche, matematiche e linguistiche. Per questo motivo, nei nostri curricoli la musica ha sempre uno spazio fondamentale”.

L'appuntamento per genitori dei piccoli artisti delle quarte di Cimarosa è quindi per giovedì 13 dicembre. E dai bambini arriva anche un augurio speciale: “Il Natale può essere considerato soltanto una festa consumistica, per vendere oggetti inutili e per mangiare tanti dolci. Ma quello che nessuno può negare è la sua magia”.