Il 7 e 8 dicembre l’associazione Ergo Sum mette in mostra i talenti.
Fumetto, modellismo e scrittura creativa si riuniscono in un unico evento.

Grosseto: Quest’anno per il fine settimana dell’Immacolata tre espressioni artistiche si affiancheranno in un’unica mostra che si terrà presso lo spazio Ergo Sum in via Unione Sovietica 66 (al primo piano): fumetto, modellismo e scrittura creativa rappresentano le tre realtà messe in campo in questa esposizione curata da Marco Caudo e Marco Cappuccini.

“Un personaggio che non fa mai errori e si comporta sempre in modo impeccabile non è affatto interessante” diceva  Stan Lee, padre di alcuni tra i più celebri eroi dei fumetti della Marvel. Oggi sono le nostre figlie e i nostri figli a prendere in mano carta, matita, cuore e testa per creare il loro personaggio. A seguirli in questo arduo compito Marco Cappuccini che tiene presso l’associazione Ergo Sum il corso di fumetto. Tanti i talenti che si ritrovano in questo corso, ognuno con le sue caratteristiche e capacità. Dal piccolo Emanuele che a soli 6 anni ascolta interessato nozioni di anatomia grazie all’aiuto di mamma e papà, agli adulti che riescono a ritagliarsi quell’ora per mettere a punto tecniche e conoscere nuovi strumenti. Tra loro poi tanti adolescenti che mettono da parte la tecnologia e disegnano quei personaggi, desiderosi di prendere vita, che saranno esposti nella mostra.

Anche altre figure domineranno l’esposizione, che vedrà la partecipazione di molti tra i modellisti della Toscana: dai personaggi del fantasy che si animeranno in giochi da tavola ai soldatini e diorami rappresentanti ricostruzioni storiche curate con dovizia e passione. Due volti della stessa espressione artistica che oggi può tornare a unire le generazioni in un’attività che ci permette di sviluppare concentrazione, manualità, spirito di osservazione e, non per ultima, la capacità di aspettare (quella che oggi, intrappolati in ritmi frenetici e stimolati dalla velocità della nostra utilissima tecnologia, sembra abbiamo un po’ tutti perso).

Dalla forma si passa alla parola, che avrà anche il suo spazio ne “La creatività diventa arte”. Saranno esposti infatti i racconti di alcuni tra gli scrittori in erba seguiti da Marco Cappuccini nei corsi di scrittura creativa. L’invito è dunque a sedersi leggere questi testi, alcuni legati alla vita tra Maremma e Amiata, altri senza luogo ma così vicini a noi da poter dire sentire l’odore o l’emozione raccontata.
L’evento, che avrà inizio sabato 7 alle 14, si concluderà domenica 8 dicembre con la consegna delle targhe di merito ai partecipanti e a chi ha supportato l’associazione Ergo Sum nella realizzazione dell’evento, in particolare Mondadori bookstore Grosseto, Comix Café, Diego Nicoletti (che esporrà alcune tra le sue creazioni) Il Soldatino di Marco Silvestri, Jonathan di Roberto Dotti, Maremma wargames e Tipografia Etruria.