isola del giglio.jpgIsola del Giglio: I ricercatori dell’Università di Siena saranno per due giorni sull’isola per illustrare i risultati dei laboratori San Mamiliano. All’Isola del Giglio la campagna di ascolto del progetto ‘MAESTRALE’,  l’utilizzo delle blue energy provenienti dalle onde del mare, saranno spiegate e condivise le opportunità che derivano dallo sfruttamento delle energie rinnovabili marine.

Campagna di ascolto e condivisione con la popolazione in occasione di San Mamiliano in programma fino a domenica 15 settembre all’Isola del Giglio. I ricercatori del progetto MAESTRALE, coordinato da Ecodynamics Group dell’Università degli Studi di Siena Dipartimento Scienze Fisiche, della Terra e dell'Ambiente, saranno sull’isola dell’Arcipelago toscano dopo la candidatura a laboratorio italiano per l’utilizzo dell’energia proveniente dalle onde del mare, le cosiddette ‘blue energy’.

isola giglio.jpgProprio al Giglio si tenne nei mesi scorsi il secondo incontro regionale del progetto MAESTRALE preceduto da alcuni sopralluoghi in alcune aree dell’Isola ‘vocate’ allo sfruttamento delle energie blue come il molo di sottoflutto e il dissalatore.

All’incontro, che ha posto le basi per la verifica di fattibilità di un primo pilot, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale e del sindaco Sergio Ortelli e in virtù dell'esistenza di un protocollo d'intesa firmato con la Regione Toscana nel 2015 proprio per lo sviluppo delle rinnovabili sull'isola, presero parte Acquedotto del Fiora, Sie srl, Terna Plus, Università La Sapienza, Parco dell’Arcipelago Toscano. 

Oggi, dopo le analisi e gli studi dei ricercatori dell’Università, i risultati saranno condivisi ed esposti alla popolazione attraverso un info point a Giglio Castello. I cittadini potranno prendere così informazioni e attraverso la compilazione di un questionario, esprimere il loro parere".