anche i pesci piangono.jpgGrosseto: Con Festambiente, che si inaugura domani 14 agosto, torna anche Clorofilla e i suoi appuntamenti tra proiezioni, teatro misto a musica e libri tra gli ulivi prima delle proiezioni. 

Il primo appuntamento di domani, 14 agosto, è alle 19.15 con Gnut & Sollo che presentano "L'orso 'nnammurato".  Le parole di Alessio Sollo, musicista e cantante di estrazione punk con la vocazione per la poesia incontrano le melodie di Gnut, cantautore, chitarrista, produttore e compositore di colonne sonore. Un “colpo di fulmine” che mette insieme due importanti artisti napoletani che portano in scena il concerto poetico tratto da L’orso ‘nnammurato, il libro-disco pubblicato per la casa editrice “ad est dell’equatore”. Musica e versi si fondono in un’unica dimensione artistica: 66 poesie scritte da Alessio Sollo, 14 delle quali divenute canzoni, musicate, cantate e suonate da Gnut.

Le proiezioni iniziano alle 21.00 con "The climate limbo" di Elena Brunello con la regia di regia di Francesco Ferri, Paolo Caselli, menzione speciale di Legambiente a Cinemambiente e a seguire "Anche i pesci piangono" di Francesco Cabras e Alberto Molinari.

Argomenti del primo giorno i cambiamenti cimatici e le migrazioni nel primo documentario e la salute del nostro mare nel secondo lavoro.

In "The climate limbo" si analizza la complessa connessione tra disastri ambientali e migrazioni. Attraverso alcune storie, il film documenta come il cambiamento climatico spingerà sempre più persone a lasciare la propria terra. A seguire "Anche i pesci piangono" che narra attraverso le voci di pescatori, ambientalisti, ricercatori e artisti la storia dell’Adriatico, un mare che ha sempre custodito un grande patrimonio di ricchezza e biodiversità ma che oggi si ritrova impoverito a causa della pesca eccessiva. Ma gli appuntamenti nella zona del Clorofilla non finiscono e dopo il concerto di Silvestri, si torna nell'uliveto per il concerto al buio: chi si esibirà nella notte di Festambiente? si potrà scoprire solo partecipando al concerto tra gli ulivi a notte fonda.