festambiente 2019.jpgGrosseto: Festambiente, ancora una volta, guarda verso la propria terra. La Maremma come protagonista della kermesse più green del Belpaese. Un primo grande appuntamento è quello all’Auditorium, ore 21,00 il 14 agosto: La Maremma di Fattori nell’occhio di Luciano Bianciardi – a cura della Fondazione Luciano Bianciardi.

aurelia bivio enaoli rispescia.jpgIl 15 agosto invece, il felice binomio Festambiente-Maremma passa sia all’Auditorium (ore 21,00) con Un’utopia e molto altro: Davide Lazzaretti e i suoi seguaci, sia al Clorofillla Film Festival dove Saturnia Film Festival presenta Mother di Rodrigo Sorogoyen, Clorofilla che conferma importanti collaborazioni territoriali con il Pop Corn Festival, Docudonna Festival e la Festa del Cinema di mare.

Il 15, 17 e 18 saranno i giorni dedicati ai personaggi di Maremma. Rispettivamente David Lazzaretti, Alfio Cavoli, Roberto Ferretti con tre appuntamenti alle ore 21,00 presso l’Auditorium grazie alla collaborazione di Quanto Basta Libreria, Effigi, Archivio delle tradizioni popolari di Maremma e Teatro Studio.

Significativa collaborazione anche con Volumi Festival ideato da Andrea Rocchi con il quale realizzeremo tre appuntamenti: il 15 agosto alle ore 00.45 in Auditorium; il 15, 16 e 18 agosto alle 19.15 con tre performance nello spazio Tramonti nell’Uliveto.

legambiente vini biologici premiazione (3).jpgVenerdì, la sveglia suona presto: alle ore 11,00 all’Auditorium ci sarà Verso il Distretto dell’Economia Civile Terre Etrusche e di Maremma per un’innovazione territoriale equa e sostenibile.  Alle ore 21, sempre nello stesso luogo, debutta Alalia, la battaglia che ha cambiato la storia. La nuova mostra del Museo Falchi di Vetulonia; la mattina del 17 agosto continua la collaborazione con il Comune di Castiglione della Pescaia con la Festa delle Vele: il mare più bello.

Il 17 la collaborazione con i Musei di Maremma, il museo di Storia naturale, il Parco della Maremma e la Diocesi di Grosseto porta a Festambiente Oltre il Duomo: il rifiuto che diventa testimonianza: appuntamento alle 18.30 in Auditorium.

L’ultimo giorno del festival è un tripudio di eventi come quello delle 12 al Parco della Maremma: Antichi e nuovi itinerari per un turismo lento e sostenibile: i progetti Cammini di Maremma e Trans-Umanar, in collaborazione con Associazione Cammini di Maremma e Accademia Mutamenti che curerà anche il Reading poetico di e con Sara Donzelli delle ore 00.30 nell’Auditorium di Festambiente.

Sempre il 18 spazio al gusto quando alle ore 18, nel Padiglione Natur&Turismi si terrà la presentazione de Le mappe del gusto: arcipelago toscano. Isola d’Elba, Giglio, Capraia: prodotti, aziende, ristoranti, cantine, osterie di Valter Giuliani.

"Portare ancora una volta la Maremma a Festambiente - ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore del festival - rappresenta un valore aggiunto molto importante per la nostra manifestazione. Il festival è prima di tutto la festa dei grossetani e della nostra terra. Per questo motivo, ancora una volta abbiamo fortemente voluto dare ancora più spazio alle personalità made in Maremma e collaborare con numerose realtà del territorio. Un modo per far conoscere la storia, la natura e la tradizioni che rendono unico questo territorio. Proprio dalla Maremma - ha continuato Gentili – siamo inoltre certi possa partire la rivoluzione green proprio cominciando dalla cultura e dalle tradizioni del territorio per realizzare un modello che guardi all’ecologia ed alla tutela ambientale come ingrediente principale. E quale migliore occasione di Festambiente per dare avvio a questo percorso?"