legambiente bandiera.jpgGrosseto. L'Istituto Tecnico Superiore Eat (Eccellenza Agroalimentare Toscana) sarà protagonista del workshop “Agroecologia circolare dal campo alla tavola: laboratori verso la sostenibilità”, organizzato da Legambiente all'ex Enaoli di Rispescia il 6 e 7 giugno prossimi.

L'istituto, con sede a Grosseto, è stato invitato, insieme ad oltre cinquanta imprese e sarà protagonista con un intervento durante uno dei laboratori e con la promozione delle proprie attività. L'Its Eat, nato del 2015, e riconosciuto dal Miur è stato concepito dal partenariato tra le imprese del settore agroalimentare, le istituzioni, il mondo della scuola, della ricerca e delle agenzie formative ed opera, da Grosseto, su tutto il territorio toscano. Si tratta di percorsi di formazione superiore post diploma funzionale all'ingresso del mondo del lavoro, realizzati in stretta collaborazione con le imprese del settore, che indicano all'ITS le proprie esigenze di professionalità e competenze.

 “Per Eat – afferma il presidente Fabrizio Tistarelli- si tratta di un appuntamento importante, non solo di promozione, ma anche di crescita della nostra offerta formativa. Il settore agroalimentare è sempre più trainante nell'economia locale e la formazione, ma aggiungerei anche la specializzazione, sono ciò che le aziende richiedono.

L'agroecologia è una delle grandi novità che si inseriscono nell'economia cosiddetta circolare, e di cui anche il nostro settore deve fare tesoro. Da qui la nostra partecipazione all'evento di Legambiente, dove potremo confrontarci con aziende del settore, ma anche mostrare l'importanza di quanto offriamo sul piano formativo”. Intanto nei giorni scorsi a Pesaro la rete degli istituti superiori agrari ha firmato un protocollo nazionale con gli istituti tecnici superiori di cui beneficerà, per la toscana, anche l'Its Eat.