parco del tennis progetto.jpg“I lavori partiranno a breve”.

Arcidosso: Per la ristrutturazione del Parco del Tennis di Arcidosso sono disponibili 150.000 euro per un progetto complessivo che vale 350.000 euro a cui contribuisce con 200.000 euro il comune con fondi Cosvig.

I 150.000 euro arrivano dal Far Maremma che li ha concessi al comune amiatino su un bando relativo alla promozione turistica dei territori rurali (misura 7.5 per il sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala). L’operazione permetterà di realizzare il progetto presentato a suo tempo per accedere al finanziamento dall’Amministrazione comunale che prevede, come punto focale delle attività nel Parco, la creazione di un punto di informazione di tutte le iniziative turistiche del territorio comunale.

Il Parco, poi, sarà destinato a diventare luogo di tante attività e di molteplici eventi e è già previsto che in questo spazio saranno istallate ciclostazioni con relativa struttura di ricarica, per il noleggio di mountain bike elettriche, a pedalata assistita. Un'opportunità e un'attrazione importanti, e anche un mezzo in più a disposizione degli appassionati di bike per visitare il territorio.

Il Parco del Tennis costituisce da sempre il luogo d'incontro per eccellenza del comune e si candida per diventare lo spazio dedicato alle iniziative che si organizzano ad Arcidosso, soprattutto quelle di taglio turistico e ricreativo. Inoltre si è trattato di una importante operazione di riqualificazione urbanistica di una delle aree più belle del capoluogo.

Per questo intervento sta per concludersi la procedura per l’affidamento dei lavori che partiranno a breve. C’è da aggiungere che il Far Maremma, oltre al Parco del Tennis, ha finanziato di recente anche vari altri progetti ad alcune attività produttive della provincia di Grosseto tra cui una del comune di Arcidosso.

Far Maremma promuove azioni e iniziative che cercano di favorire lo sviluppo integrato del territorio rurale, valorizzandone in particolar modo le risorse ed i prodotti locali.