_DSC2728.jpgIl busche maremmano sarà presente a due BRANDeventi il 2 e il 3 aprile 2019

Jesi: Il Butcher Maremmano Andrea Laganga sarà presente il 2 e il 3 aprile a Jesi al Brand Festival 2019 in due eventi in cui si parlerà di territorio e professione.

Con ‘SENTI CHE BIO’ nella mattinata del 2 aprile all’interno dell’evento ‘social farming’ presso la Biblioteca del Palazzo della Signoria, e il 3 aprile ‘FOOD&LOVE’ presso l’Azienda marchigiana FilodiVino, il Meatblogger Andrea Laganga, Presidente di Federcarni Grosseto  e Portavoce della Nazionale Italiana Macellai, racconterà e farà apprezzare la storia del suo Personal Branding  e l’importanza di una corretta impostazione di brand per la professione, per l’impresa e per il territorio dove questa abbia luogo; di come la figura del butcher si sia evoluta e sia importante per i professionisti del settore di oggi adeguarsi ai nuovi linguaggi, alle nuove tecnologie della comunicazione e al confronto con i pari del resto del mondo: portando a testa alta le tradizioni che sono le radici su cui far germogliare e crescere il loro mestiere.

In ‘SENTI CHE BIO’ il nostro Butcher racconterà - e farà apprezzare con uno show cooking in tandem con l’azienda presente(FILENI) -  come sia importante, nella filiera dall’allevamento al cliente finale, la figura del macellaio e di una corretta lavorazione in sintonia e strategia con chi è a monte.

Il butcher di oggi, macellaio di ieri, è l’anello di congiunzione tra allevatori, produttori e utente finale, colui attraverso il quale passa tutto tramutandosi in fiducia e salute. E’ un anello di congiunzione importante che garantisce, consolida apportando in dote la sua maestria, l’arte appresa dalla sua terra, la sua creatività, la sua personalità e la sua personale fiducia.

Non a caso il suo intervento è inserito nella sezione ‘BRAND TERRITORIALE’. In ‘FOOD&LOVE’ invece il nostro Butcher racconterà come una professione antica possa diventare moderna e appetibile per i giovani di oggi; come un mestiere a tradizione famigliare possa rinnovarsi senza perdere la sua identità; come lo story telling possa aiutare a sdoganare gli stereotipi; come far conoscere i butcher di ieri e quelli di oggi contribuisca alla  promozione di un territorio attraverso le sue eccellenze.