elezioni.jpg“Le votazioni sono in programma il prossimo 10 febbraio”. “Dieci i posti in palio”.

 di Franco Ferretti

Grosseto: La Maremma tra poco tornerà al voto, e questa volta lo farà per il rinnovo del Consiglio Provinciale. A votare questa volta però non saranno i cittadini-elettori, ma bensì i consiglieri e sindaci dei 28 comuni della nostra provincia.

Difatti, le votazioni che si terranno domenica 10 febbraio, dalle 08.00 alle 20.00, presso il Palazzo della Provincia, riguarderanno i 376 amministratori locali (con esclusione degli assessori), che saranno chiamati ad eleggere 10 rappresentanti in seno al consiglio di Palazzo Aldobrandeschi. In corsa per i dieci seggi in palio dovrebbero esserci tre liste.

Quella del Partito Democratico, quella di Vivarelli Colonna Presidente, e una Liste Civiche. Il sistema elettorale, che risulta essere abbastanza complesso, prevede un peso differente in termini di voto ponderato a seconda del comune che si rappresenta. Difatti il voto di un consigliere appartenente a comune demograficamente più “grande”, avrà più peso numerico più alto rispetto a un voto di un consigliere di un comune più “piccolo”.

Questo è quanto prevede il sistema elettorale in vigore in termini di voti esprimibili. Nel comune capoluogo, il peso di ogni singolo voto, avrà in termini ponderati il peso di 1.071, mentre ad esempio per un rappresentante di un comune tra i più piccoli della nostra provincia, il peso del voto ponderato sarà pari a 76.

Questi invece sono i consiglieri uscenti. Pierfrancesco Angelini, Luigi Bellumori, Marco Biagioni, Bruno Ceccherini, Olga Ciaramella, Claudio Franci, Marcello Giuntini, Francesco Limatola, Lorenzo Mascagni, Luca Teglia.