Regione_Toscana logo.jpgA beneficiarne sono  41 associazioni grossetane

Firenze: Ben 41 le Pro loco della provincia di Grosseto beneficeranno di contributi straordinari per l’anno 2018 grazie alla legge promossa dal Consiglio regionale. Il contributo è stato ripartito ugualmente fra tutte, ogni associazione riceverà 1.304,34 euro e finanzierà iniziative ‘idonee a favorire la conoscenza, la tutela e la valorizzazione delle risorse turistiche locali, nonché la promozione del patrimonio artistico e delle tradizioni e cultura locali’.

“In provincia di Grosseto arriveranno, quindi, oltre 53mila euro per finanziare progetti di promozione culturale e turistica – commenta Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana annunciando la pubblicazione della graduatoria del bando promosso dal Consiglio regionale –. Le Pro loco sono realtà molto importanti soprattutto per centri più piccoli, contribuiscono a tenere vive le comunità organizzando, spesso non senza fatica, eventi di vario genere legati alle tradizioni locali; un patrimonio che dev’essere promosso e incentivato. 

Questo contributo una tantum è intanto una piccola boccata d’ossigeno, un segnale dell’attenzione da parte della Regione all’importante lavoro portato avanti da queste associazioni. L’auspicio è che le istituzioni tutte continuino a sostenere chi è in prima linea per animare il territorio e promuovere cultura, storia e tradizioni”.

Le associazioni interessate sono quelle attive a: San Martino sul Fiora, Albinia, Campagnatico, Roccastrada, Monterotondo Marittimo, Porto Santo Stefano, Orbetello, Alberese, Orbetello Scalo, Porto Ercole, Massa Marittima, Saturnia, Gavorrano, Selvena, Castel del Piano, Scansano, Talamone, Civitella Marittima, Roccatederighi, Fonteblanda, Cana, Roselle, Grosseto, Isola del Giglio e Giannutri, San Quirico di Sorano, Santa Fiora, Roccalbegna, Follonica, Semproniano, Sorano, Santa Caterina, Istia d’Ombrone, Catabbio, Monticello Amiata, Montorgiali, Montiano, Cinigiano, Paganico, Sassofortino, Arcidosso, Marina di Grosseto.