Un progetto del Comune di Livorno fra gli 80 selezionati da tutta Europa. Dieci in totale le iniziative italiane in finale.

Livorno: L’Italia si conferma culla di idee coraggiose, creative ed esemplari, anche nell’attività politica: dieci di queste iniziative diventano protagoniste a livello europeo grazie a The Innovation in Politics Awards. Tanti sono infatti i progetti italiani, su un totale di 80 finalisti, votati da una giuria di 1.053 cittadini europei che, tra oltre 600 candidati, li ha selezionati per ricevere i premi internazionali per la buona politica, quest’anno alla seconda edizione. Il migliore di ciascuna delle otto categorie in gara – Qualità della vita, Prosperità, Lavoro, Ecologia, Civiltà, Democrazia, Diritti Umani, Comunità – riceverà ufficialmente il premio durante una serata di gala, il 17 novembre a Vienna.


“Siamo orgogliosi di avere presenza così significativa di finalisti italiani”, ha sottolineato Martin Slater, Presidente di Noesis Group, rappresentante dell’Istituto The Innovation in Politics in Italia, “è il segnale che la fiducia e l’impegno per una politica di alta qualità, al servizio dei cittadini, è forte non solo in Europa, ma anche nel nostro Paese.”

I dieci progetti virtuosi sono:

REDDITO DI CITTADINANZA LOCALE – Comune di Livorno
L’iniziativa è una risposta supplementare ai tradizionali strumenti di sostegno alle persone con disagio sociale e in condizioni di povertà economica, in cambio di almeno 8 ore settimanali di attività di pubblico interesse, in coordinamento con il Centro per l’Impiego.
Il reddito di cittadinanza locale ha come obiettivo quello di ripensare gli strumenti di welfare locale, creando un sistema di sostegno concreto alle famiglie in difficoltà economica aggiuntiva. Le famiglie possono partecipare ad un bando, da cui viene poi stilata una graduatoria che concede agevolazioni economiche ai partecipanti in cambio di almeno 8 ore settimanali di attività di pubblico interesse, come la pulizia e sorveglianza dei parchi. Le attività si svolgono in coordinamento con il Centro per l’Impiego.
Responsabile del progetto: Ina Dhimgjini, Assessore al Sociale, Sanità, Terzo Settore e Politiche Abitative del Comune di Livorno
Categoria: Diritti umani 3

ADOTTA UN NONNO – Comune di Milano
Promuove l’incontro fra generazioni diverse, portando nelle scuole gli anziani in carico ai servizi sociali, a condividere pranzo, tempo ed esperienze con gli alunni.
Responsabili del progetto: Anna Scavuzzo, Vicesindaco
Laura Galimberti, Assessore all’Educazione e all’Istruzione
Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti
Categoria: Qualità della vita

BORGOALBERGO – Comune di Ferla
BorgoAlbergo è il primo paese - albergo del Sud Italia, che con la formula dell’ospitalità diffusa offre case in affitto a tutti i turisti che desiderano vivere un’esperienza più vasta, affiancati da “tutor” locali.
Responsabile del progetto: Michelangelo Giansiracusa, Sindaco
Categoria: Prosperità

CROWDFUNDING CIVICO – Comune di Milano
Per promuovere la crescita di idee innovative a miglioramento della vita cittadina, il comune di Milano ha utilizzato in parallelo alla raccolta fondi dell’Amministrazione una piattaforma di crowdfunding, coinvolgendo in maniera diretta i cittadini nelle scelte decisionali.
Responsabile del progetto: Cristina Tajani, Assessore a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane
Categoria: Qualità della vita 2
 
HOPEIFICIO – Comune di Chieuti, Comune di Serracapriola
Il progetto punta a inserire giovani con disabilità psichica al di sotto dei 40 anni nel mondo del lavoro, promuovendone l’inclusione sociale, attraverso dei percorsi di formazione specifici.
Responsabile del progetto: Diego Iacono, Sindaco
Giuseppe D’Onofrio, Sindaco
Categoria: Diritti Umani

LA BANCA DEL RICICLO – Comune di Latronico
Primo progetto in Basilicata che promuove il principio di “rifiuto come risorsa”: ai cittadini che smaltiscono imballi in PET, HDPE e alluminio negli appositi eco compattatori è riconosciuto un corrispettivo economico da spendere negli esercizi commerciali convenzionati di Latronico.
Responsabile del progetto: Vincenzo Castellano, Vicesindaco
Categoria: Ecologia

LABORATORI DI COMUNITÀ – Comune di Bologna
Il progetto offre a individui in difficoltà la possibilità di parte attiva nella società attraverso attività e laboratori che coinvolgono pubblico, privato, comunità locale e terzo settore. Da alcuni di questi stanno nascendo Start-Up in grado di auto-produrre piccole forme di reddito per i partecipanti.
Responsabile del progetto: Giuliano Barigazzi, Assessore alla sanità e al welfare
Categoria: Qualità della vita

OFFICINE ON/OFF – Comune di Parma
Il progetto supporta l’autoimprenditorialità e l’occupazione giovanile attraverso l’utilizzo di strumenti, spazi, approcci e servizi collaborativi innovativi (co-working, fablab, accompagnamento alla progettazione d’impresa…), supportando la nascita e lo sviluppo di 15 microimprese.
Responsabile del progetto: Michele Guerra, Assessore alla Cultura
Categoria: Lavoro

RAGAZZI HARRAGA – Comune di Palermo
Il progetto realizza percorsi di accompagnamento verso l’autonomia dei minori migranti soli, tenendo conto delle loro potenzialità e promuovendo una rete di attori sociali che condividono informazioni, metodi e strumenti di lavoro. Oltre a un servizio di housing sociale, sono realizzati laboratori e tirocini lavorativi con alternanza scuola/lavoro.
Responsabile del progetto: Giuseppe Mattina, Assessorato alla Cittadinanza Solidale, Diritto e Dignità dell'Abitare, Beni Comuni, Partecipazione
Categoria: Diritti umani

TORINO CITY LAB – Comune di Torino
Il progetto supporta la realizzazione di “Laboratori di Innovazione” sul territorio, che sviluppino e testino soluzioni innovative per il “vivere urbano”, coinvolgendo la Pubblica Amministrazione, le imprese, il mondo della ricerca e i cittadini.
Responsabile del progetto: Paola Pisano, Assessore all’Innovazione del Comune di Torino
Categoria: Prosperità