logo uscita di sicurezza.jpgSi tratta della fotografa Giulia Dari e dell'artista del suono Leonardo Rubboli

Grosseto: Due giovani artisti che realizzeranno opere sul tema “Artigiani del tempo. La bottega come luogo di relazioni: immagini, suoni e saperi dal paesaggio urbano”.

Si tratta di Giulia Dari, fotografa, e Leonardo Rubboli, artista che lavora sul suono, e sono i ragazzi selezionati dalla cooperativa Uscita di Sicurezza attraverso il bando i fondi dell'avviso Toscanaincontemporanea2018 della Regione Toscana.

Nelle prossime settimane, dunque, Giulia Dari e Leonardo Rubboli lavoreranno sul tema di quest'anno, che vuole invitare a riflettere sul ruolo della bottega, intesa non solo come spazio di produzione artigianale e artistica, ma anche e soprattutto come luogo di relazione e di scambio di saperi, come comunità che interagisce con il contesto urbano di riferimento.

Durante il percorso creativo i due giovani artisti potranno usufruire degli spazi messi dell'Abbriccico il laboratorio di via del Terminillo a Grosseto e realizzeranno un percorso di alternanza scuola-lavoro con alcuni studenti grossetani del Polo Bianciardi (liceo musicale e coreutico e istituto tecnico grafica e comunicazione). Avranno inoltre la possibilità di incontrare le persone anziane utenti dei servizi assistenziali di Uscita di Sicurezza, per ricostruire la storia dei luoghi oggetto dell’indagine.

Gli artisti  e i progetti  selezionati

Giulia Dari, fotografa di Massa Marittima. Si è formata all'Accademia delle belle arti di Bologna e ha seguito corsi presso l'istituto “Marangoni” di Firenze. Ha lavorato come assistente per la fotografa Cristina Nunez. Giulia Dari proporrà un progetto volto a dare nuova dignità a lavori che, soprattutto a causa della crisi degli ultimi anni, stanno scomparendo. Attraverso un racconto per immagini Giulia Dari intende testimonare lo scambio di saperi e la coesistenza tra tradizione e innovazione, tra vecchio e nuovo, per ridisegnare un futuro che nasce dal passato.

Leonardo Rubboli, artista di Forlì, attualmente attivo in Toscana. E' laureato in Filosofia a Bologna e si è diplomato come tecnico del suono alla scuola di alto perfezionamento musicale di Salluzzo (Cuneo). Collabora con il centro di ricerca, produzione e didattica musicale “Tempo reale” di Firenze, partner del progetto. Rubboli realizzerà un'opera sonora composta dalle voci degli attori delle botteghe e degli anziani, che rappresentano la memoria storica di una comunità, oltre che da registrazioni ambientali dei suoni tipici di questi ambienti.