20-21-22 luglio, torna nel suggestivo borgo amiatino la seconda edizione di “Vulcano di Birra” e tra le novità di quest’anno un’area del festival completamente dedicata al “relax” e al “divertimento”.

Arcidosso: Birre artigianali, street food, musica live e tanto divertimento. Consapevoli di avere tra le mani la formula vincente, dopo l’ottima prima edizione dell’anno scorso, torna ad Arcidosso sul Monte Amiata, Vulcano di Birra, il festival ideale per chi ama scoprire i gusti unici del luppolo, assaggiare il cibo tipico toscano e ascoltare un’ottima musica live.

20, 21 e 22 luglio, sono le date di Vulcano di Birra 2018 che si svolgerà al Parco del Tennis, nel cuore del paese amiatino e che a partire da quest’anno ospiterà quattro diversi spazi tematici: CraftBeer, Food, Live Music e Fun, tra loro complementari e che daranno l’idea di vivere in un ambiente del tutto originale.
Se l’edizione di anno scorso ha parlato di un indiscutibile successo – perché 2300 partecipanti e 1200 litri di birra consumati in soli tre giorni non sono uno scherzo – gli organizzatori quest’anno sono alla ricerca di un’importante conferma, sia in ordine di presenze che di gradimento.

Le novità principali di questa edizione nel settore CraftBeer riguarderanno la presenza di 4 nuovi birrifici, che arriveranno da tutta la Penisola: Birra Perugia (PG), Foglie d’erba (Forni di Sopra - UD), Croce di Malto (Trecate - NO), P3 Brewing Company (Sassari).
“Aprire le porte del nostro piccolo paese a diverse realtà italiane – commenta Alessio Bargagli, giovane birraio amiatino e principale organizzatore dell’evento - ci permette di far conoscere agli appassionati ma anche ai profani del settore, nuove filosofie di lavoro e tecniche di produzione della birra, proprio per questo sono in programma workshop dove i birrai ci racconteranno come è nato il prodotto e le caratteristiche organolettiche della loro birra”.

Tra gli organizzatori c’è chi parla di un festival esperenziale perché ciò che rende unico Vulcano di Birra è la possibilità di stare a contatto diretto con i produttori, conoscerli e lasciarsi consigliare nella scelta delle birre da bere o da portare a casa ma non solo. Per chi avrà voglia di vedere come viene prodotta la birra l’appuntamento sarà con la “Cotta Pubblica”, evento dedicato a tutti gli Home Brewers. “Durante la dimostrazione sarà proposto anche un assaggio di birre prodotte esclusivamente con metodo casalingo, che qualsiasi Home Brewers potrà portare il giorno stesso dell’evento. – racconta - Infine non mancherà neanche l’appuntamento con la Verticale d’Abbazia del Belgio.  

Nel settore Food sarà possibile gustare le prelibatezze toscane: dal lampredotto alla trippa alla fiorentina o la ribollita, la frittura di pesce, passando dagli inconfondibili hamburger di vitellone a quelli inconfondibili di carne Chianina.

Nel settore LiveMusic tutte le sere ci sarà un concerto; il venerdì una band che proporrà anni 60’ Rock and Roll, il sabato sera sarà invece il momento delle chitarre strillanti del punk/rock con una band internazionale e la domenica, una serata disco funk anni 70 e 80. Il quarto e ultimo settore è quello Fun, novità di quest’anno, e dove sarà allestita una zona relax, all’ombra di castagneti secolari. Spazio ai mercatini d’artigianato, giochi gonfiabili per adulti e infine sarà organizzato, nel centro storico del paese, il primo evento di Amiata Street Boulder, dove appassionati scalatori presenteranno questa nobile disciplina atletica.

L’evento è organizzato da un gruppo di giovani ragazzi del Paese, dalla Pro Loco di Arcidosso, Birra Amiata (storico birrificio amiatino) e con il patrocinio del comune di Arcidosso.
Il Festival è a ingresso gratuito, per mangiare e bere è necessario acquistare i gettoni, ogni partecipante avrà diritto al proprio bicchiere personalizzato e alla “guida” del festival.

ORARI:
Venerdì dalle 19.00 alle 2.00
Sabato dalle 15.00 alle 3.00
Domenica dalle 12.00 alle 23.00