platea 2.jpgl’Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento (OCC)

Grosseto: Un folto pubblico di autorità, professionisti, associazioni ha partecipato alla presentazione, nella sala Contrattazioni della Cciaa della Maremma e del Tirreno, dell’Organismo di composizione delle crisi da soveraindebitamento (OCC). Già attivo con successo nella sede livornese da circa un anno, il servizio viene esteso ora anche nel territorio di Grosseto.

Sono intervenuti il Presidente Cciaa Riccardo Breda, Claudia Frosini, giudice delegato del tribunale di Grosseto, Fabio Tocci, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Grosseto, Matteo Trumpy, Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Livorno. Ha illustrato le novità del nuovo servizio il Dirigente Cciaa Michele Lombardi.

Tutti i relatori hanno manifestato soddisfazione per questa iniziativa della Camera di commercio che, sia pur considerando la complessità e delicatezza dei casi specifici, si propone di intervenire concretamente in aiuto a situazioni difficili di insolvenza, nelle quali il cittadino o la piccola impresa rischiano di naufragare.

Al termine degli interventi, è stata firmata un’intesa tra la Camera di commercio della Maremma e del Tirreno e gli Ordini dei Commecialisti ed Esperti contabili di Livorno e di Grosseto, che sancisce i termini della collaborazione in merito all’OCC.

Cos’è l’OCC?

L’OCC è un organismo imparziale e indipendente al quale ciascun debitore, tra quelli legittimati, può rivolgersi per far fronte all'esposizione debitoria con i propri creditori.

L’Organismo camerale opera nell’ampio e inedito settore della c.d. “insolvenza civile”, e permette quindi ai soggetti sovraindebitati, che non possono utilizzare le ordinarie procedure concorsuali, e che quindi sono esposti alle azioni esecutive promosse individualmente dai Creditori, di risolvere le crisi da sovraindebitamento e cercare di ottenere l’esdebitazione.

Adesso, quindi, rinegoziare i propri debiti è possibile: Consumatori, imprenditori non fallibili, start-up innovative, enti privati non commerciali, soggetti non fallibili (ad esempio associazioni professionali, studi professionali ecc.) possono rivolgersi, nel caso si trovino ad avere un eccesso di debiti, per esempio con Istituti bancari, Finanziarie, Agenzia delle Entrate, ecc, all'Organismo di composizione della crisi della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno e proporre ai creditori un piano oppure un accordo di ristrutturazione dei debiti con un programma di rientro dei debiti nel tempo secondo le reali possibilità dei soggetti.

L'OCC riceve le domande di avvio del procedimento e, valutato il rispetto dei presupposti normativi, nomina un professionista ("Gestore della crisi") che, a seguito di esame della documentazione prodotta, assisterà il debitore nella ristrutturazione dei debiti e conseguente soddisfazione dei crediti. Il procedimento si potrà concludere, quindi, con un accordo di composizione della crisi, un piano del consumatore o con la liquidazione del patrimonio del debitore.

A chi rivolgersi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Segreteria OCC di Grosseto 0564/430275- 281

tavolo occ.jpg

firma convenzione occ.jpg