porto talamone.jpgIl PCI di Orbetello interviene in relazione ai tanto decantati lavori stradali a Talamone.

Talamone: Questo perché, come scritto sopra a circa 1-2 mesi dal termine degli ultimi lavori, l'asfalto, come testimoniano le foto, presenta evidenti segni di sgretolamento e in alcuni punti crepe dove è completamente saltato rendendo visibile il sottostante strato di asfalto vecchio. Ora visto che il lavoro era stato fatto, tanto valeva farlo per bene.

In quanto dąlle buche, dove l'asfalto è saltato, si evince chiaramente che non è stata eseguita l'operazione preventivi raschiatura dell'alto sottostante, prima di apporre il nuovo strato. Non sappiamo se quest'operazione era prevista nel capitolato, ma sicuramente era l'operazione più corretta per un lavoro svolto a regola d'arte e che avrebbe sicuramente garantito una miglior riuscita dell'opera. Ora quanto sopra è, in caso di smentita, facilmente dimostrabile eseguendo alcune carote.

Noi del PCI, non vogliamo puntare il dito sulla ditta che ha comunque responsabilità, ma su chi essendo il soggetto che appalta i lavori poi non controlla il buon esito. E auto perché quei soldi spesi, che sono dei cittadini, siano spesi bene. Comunque concludiamo che i lavori non siano terminati e che oltre alle vie già fatte venga asfaltata anche via Cala di Foro che era forse quella che aveva più bisogno e versa in condizioni penose. Sarebbe comunque Cosa buona controllare i lavori in corso d'opera e a fine lavori, così non vengono lavori arrangiati con il bisogno di tornarci sopra.

PCI - Orbetello