Workshop Clean Sea Life. Giornata di approfondimento sui rifiuti a mare e su spiaggia, promossa da Tartamare con gli alunni delle scuole.

Grosseto: Il Centro per la Conservazione delle Tartarughe Marine di Marina di Grosseto ha organizzato, in collaborazione con il Porto della Maremma, un seminario previsto dal progetto Life “Clean Sea Life” con una giornata di formazione per gli alunni delle scuole di Grosseto, per gli operatori e volontari di associazioni ambientaliste e per gli uffici pubblici delle amministrazioni locali che si occupano di questo problema sul nostro territorio.

Il percorso, articolato in più momenti, ha previsto un video- itinerario informativo e raccolta rifiuti sul litorale con i bambini della scuola dell’Infanzia di Marina di Grosseto presso il Centro di Via Bramante 83 curato dall’insegnante Paola Papetti Toninelli; contemporaneamente una cinquantina di altri studenti, gli alunni della scuola primaria di Via Sicilia, assieme alle loro insegnanti, si sono riuniti presso il Porto della Maremma ed hanno potuto assistere alla presentazione della Capitaneria di Porto a cura del Comandante di Marina di Grosseto 1° Maresciallo Np Andrea Porzio, presente sul posto assieme a Sc. 2 ͣ Cl. Np Capraro Fabrizio e Sc. 1 ͣ Cl. Np Alessandro Sinigaglia. A seguire, sempre presso il Porto della Maremma, una lezione sulla vita nel mare e sul problema dei rifiuti e della grave minaccia che essi rappresentano per l’ecosistema marino e costiero, a cura del Responsabile Scientifico del Centro dott.ssa Luana Papetti e della Ricercatrice del Centro Dott.ssa Chiara Mancino. Tale approfondimento allo scopo di accrescere la consapevolezza dei presenti e di introdurre l’arrivo della vera esperta in questo ambito: la dott.ssa Eleonora de Sabata, referente del Progetto Europeo Clean Sea Life – Tutti insieme per un mare pulito. Clean Sea Life (www.cleansealife.it) è una campagna di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini che unisce subacquei, pescatori, diportisti, bagnini, bagnanti, ragazzi e tutti i cittadini nella difesa del mare con il supporto del programma LIFE dell’Unione Europea.

Giunta a Marina di Grosseto la de Sabata è stata accolta dai bambini ed ha condotto, assieme agli esperti di tartAmare e agli uomini della Capitaneria, una raccolta di rifiuti sulla spiaggia ed un monitoraggio delle condizioni della stessa. Tutti gli studenti e i piccoli della scuola dell’infanzia hanno partecipato con interesse e con entusiasmo.  Hanno potuto mettere in pratica l’operazione di pulizia della spiaggia, andando a caccia dei rifiuti più strani, arrivando alla conclusione che ogni Amministrazione ed ogni individuo deve portare rispetto alla natura, partendo proprio dalla regolarizzazione dello smaltimento dei rifiuti e dalla consapevolezza che la formazione sia degli adulti sia dei ragazzi è fondamentale per riuscire ad eliminare il gesto inconsulto o dispregiativo, di gettare a terra quello che non usiamo o scartiamo.
Nel pomeriggio, dopo la pausa pranzo, il workshop si è trasferito al Centro tartAmare in via Bramante 83 a Marina di Grosseto ed è entrato nel vivo con l’apertura dei lavori da parte del Comandante Andrea Porzio, seguita dagli interventi del Vicesindaco e Assessore all’Ambiente di Castiglione della Pescaia, Elena Nappi e dell’Assessore al Mare del Comune di Follonica, Alberto Aloisi.

Gli amministratori hanno illustrato l’impegno che i propri comuni stanno già portando avanti nella tutela dell’ambiente marino per contenere il problema dei rifiuti e delle plastiche a mare e i progetti futuri. I presenti (diversi studenti del polo liceale P. Aldi con la loro insegnante Francesca Maggi, rappresentanti delle Cooperative Balneari di Castiglione della Pescaia e di Follonica, rappresentanti di Legambiente, rappresentanti del mondo della scuola e volontari e operatori del settore interessati in maniera generale) hanno ascoltato con grande attenzione ciò che nel nostro territorio si cerca di fare per affrontare questa emergenza.
Il Workshop ha previsto un momento di dibattito dove gli studenti stessi e tutti hanno espresso proprie considerazioni e proposte per gestire il problema e si è concluso con una prova pratica e formativa sulle moderne procedure di monitoraggio della Marine e Beach Litter a cura della stessa dott.ssa Eleonora de Sabata.

Viviamo in un mondo fatto di oggetti di plastica, lattine, vetro, carta, cicche di sigaretta. Ad ognuno di questi materiali, che fanno parte della nostra vita quotidiana, deve essere dato il giusto smaltimento, per non ritrovare poi nella natura, nel mare, nei pesci e nelle carni che mangiamo sostanze inquinanti e tossiche.
Se per fare tutto ci vuole un seme, questa giornata di formazione è il seme che ha voluto gettare tartAmare per UN MARE DA AMARE.