Saranno valutati quantità, qualità e velocità dei veicoli.

Grosseto: In viale Uranio arrivano i sensori per il rilevamento del traffico. Ad annunciare il provvedimento è l'assessore alla Mobilità del Comune di Grosseto, Fausto Turbanti che risponde alle richieste avanzate dai residenti della strada nel corso delle ultime riunioni: l'obiettivo della giunta Vivarelli Colonna è avere dati concreti sul traffico, a partire dalla quantità, qualità e velocità dei veicoli. Questo tipo di tecnologia resterà in funzione nell'arteria cittadina, una delle più trafficate, per alcune settimane (un periodo di tempo che consente di avere dati attendibili) e servirà anche a stabilire gli orari di maggiore frequentazione della strada.

“Negli ultimi tempi abbiamo ricevuto una rappresentanza dei cittadini della zona, raccogliendo le loro istanze relative alla viabilità in cui vivono – spiega l'assessore Fausto Turbanti -: ci siamo messi immediatamente al lavoro e adesso arriva la prima risposta concreta ai residenti. L'obiettivo, dopo questo periodo di verifica, è poter contare su un quadro oggettivo della situazione e confrontarlo con quello di altre strade della città, sulle quali abbiamo già materiale empirico e numeri. Purtroppo al momento non esiste un'alternativa al passaggio su viale Uranio, anche se con il nuovo Piano urbano della mobilità ci sono delle ipotesi che meritano di essere approfondite: ovviamente in questo caso le scadenze non saranno così brevi”.