Livorno: Nell'ambito del Progetto Life Rewat il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa, capofila del progetto Europeo, ha pubblicato un avviso di procedura comparativa per il conferimento di incarico professionale per l'assistenza tecnico-operativa al processo del contratto di fiume Cornia, necessario a dare corso a quanto previsto nell'Azione B9 del progetto. 

Ambiente e innovazione: Treedom dà il via al progetto Smart, una rete condivisa sul web per il monitoraggio dei dati ambientali finanziato dalla Regione Toscana.

Firenze: Si chiama Smart il progetto lanciato per creare una rete condivisa di monitoraggio ambientale e che apre nuove e innovative soluzioni per la raccolta e la distribuzione in tempo reale dei dati dal sito smart.treedom.net: dall’inquinamento atmosferico e acustico, al rilevamento della temperatura, dalla prevenzione delle frane allo stato di conservazione dei beni culturali.

Coldiretti: distrutti bosco, diecimila ulivi, 5 anni per tornare a produrre, danni saliti a 6 milioni di euro.

Pisa: Sul Monte Serra, descritto da Dante “per che i pisani veder Lucca non ponno”, ci vorranno almeno 15 anni per rivedere i boschi andati a fuoco con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo.

P1020881.jpg“Miglioramento del Padule di Pian D’almo”. “Sarà risolto il problema dell’occlusione del canale che facilita la risalita dell’acqua dal mare e la relativa tracimazione nel Padule, situazione che produce la salinizzazione”

Castiglione della Pescaia: Firmato il protocollo di intesa fra il Comune di Castiglione della Pescaia e il Consorzio di Bonifica 5 Toscana-Costa, che porterà al miglioramento delle condizioni di deflusso delle acque meteoriche del padule dal corso d'acqua “Alma Vecchio”.

tracce tartaruga marina.jpgTalamone: Giovedì 27 settembre la tartaruga Caretta caretta T. Roverella, curata  nel Centro Tartanet di Talamone gestito dal Parco Regionale della Maremma tornerà libera in mare, con l’ausilio della motovedetta messa a disposizione dell’Ufficio Locale Marittimo di Talamone.

logo Ri-Creazione.jpgNegli ultimi tre anni coinvolti più di 20.000 studenti.

Siena: Per il quarto anno consecutivo torna “RI-Creazione. Da oggetto a rifiuto e ritorno”, il progetto di educazione ambientale promosso da Sei Toscana nei 104 comuni della Toscana del sud.

funghi-proprietà.jpgFirenze: Non solo danni per il maltempo in una estate pazza in cui è caduto ad agosto il 92% di precipitazioni in più rispetto alla media, che ha creato anche le condizioni favorevoli alla crescita dei funghi per i quali si preannuncia un autunno da record.

lupi.jpgGrosseto: Il Presidente del Comitato Pastori d’Italia Mirella Pastorelli, insieme a tutti gli allevatori dichiara la propria solidarietà nei confronti dell’allevatore Antonio Sanna di Monteroni D’Arbia e unendosi a lui chiede interventi urgenti al governo ed un intervento da parte del presidente Mattarella affinché  il problema predazione sia preso in seria considerazione, al fine di modificare alcune leggi che riguardano la tutela del lupo, leggi ormai obsolete, la cui modifica, da parte della regione Toscana, doveva essere stata richiesta  alcuni anni fa quando erano al governo, in modo da prevenire l’immane disastro provocato alla zootecnia per non aver avuto il coraggio di risolverlo alla radice.  

Illustrazione del lavoro svolto da parte dell’assessore Federica Fratoni.

Firenze: Per predisporre le necessarie modifiche al Piano ambientale energetico regionale, l’assessore Federica Fratoni ha illustrato ieri in commissione Territorio e Ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd), il lavoro istruttorio per la definizione delle aree non idonee (Ani) alle attività geotermoelettriche.

follonica dall'alto1.jpg“Il servizio è gratuito per i cittadini follonichesi”

Follonica: Il servizio di smaltimento di rifiuti inerti non pericolosi (calcinacci e frammenti di materiale edilizio, rifiuti ferrosi e non ferrosi tipo ghisa, acciaio e altro)  prodotti in ambito domestico dai residenti, domiciliati o comunque proprietari di un immobile nel Comune di Follonica, attivo dal 2015, è prorogato fino al 31 dicembre 2018.

inceneritore di scarlino3.jpgFollonica: Nella seduta di mercoledì 12 settembre 2018, il Consiglio Regionale non ha discusso la mozione all’ordine del giorno riguardante il ritiro dell’autorizzazione alla riapertura dell’inceneritore di Scarlino, ennesima beffa per il territorio.