Anche i bambini hanno salvato il clima con Festambiente 2019: grande successo anche per gli spazi dedicati ai più piccoli che hanno avuto modo di diventare protagonisti della rivoluzione green.

Rispescia: Festambiente2019 #SALVAILCLIMA è stato un festival all’insegna della lotta alla plastica. I piatti ed i bicchieri utilizzati nel festival sono durevoli o compostabili, la raccolta differenziata è stata realizzata per tutte le tipologie di rifiuti e raggiunge il 90%,

Capalbio: Il Sindaco di Capalbio Settimio Bianciardi e l’Amministrazione Comunale si muoveranno per il borgo antico del capoluogo maremmano con le biciclette elettriche messe a disposizione gratuitamente per un periodo sperimentale da MISTA, Mobilità Intermodale per la Tutela Dell’ Ambiente.

Comunità internazionale intervenga con una task force inter-stati dotata dei mezzi necessari così come nei grandi disastri.
In fumo il polmone del Pianeta.
    
Roma: Il WWF Italia chiede al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che partecipa al G7 di Biarritz, di farsi portavoce della fortissima preoccupazione della società civile italiana rispetto agli incendi che stanno devastando la foresta amazzonica

festambiente 2019.jpgGrosseto: Il festival nazionale di Legambiente si è confermato ancora una volta punto di riferimento in fatto di sviluppo sostenibile e di innovazione tecnologica. Sono stati moltissimi, infatti, i momenti di approfondimento e confronto che hanno avuto ad oggetto proprio questi temi e che si sono dimostrati all’altezza della grande emergenza climatica globale con cui siamo costretti a fare i conti.

Da oggi, nella storica location del festival nazionale di Legambiente è possibile acquistare prodotti bio, eco e sostenibili.

Rispescia: Festambiente 2019 #SALVAILCLIMA si è conclusa lo scorso 18 agosto, mettendo a segno un grande successo per l’associazione ambientalista sia in termini di partecipanti che di traguardi raggiunti e progetti per il prossimo futuro. E se a Rispescia è già tempi di bilanci e di nuovi orizzonti, come da tradizione le attività all’indomani della festa non si fermano.

festambiente 2019.jpgNello Stand Plastic Free i tempi di degradazione/smaltimento della plastica, i laboratori di tartAmare, 150 “diplomi” “Esperto Plastic Free” consegnati ai bambini, un desk dedicato alle segnalazioni e alla consultazione virtuale del reticolo di gestione, i nuovi progetti in campo “Invasi Multifunzionali” e il claim “Il mare comincia dal fiume. proteggilo. conoscilo. mantienilo pulito.”, il premio "Buone pratiche per l'innovazione" ai ragazzi del Progetto Blue eco line. Bellacchi (Presidente CB6): “Disponibili a portare avanti start up e nuove collaborazioni".

La festa nazionale di Legambiente stupisce tutti e porta a casa un successo importante che segna un punto a favore della battaglia ambientalista.

Rispescia: Serate da tutto esaurito a Rispescia dal 14 al 18 agosto in un vero e proprio tour de force tra approfondimenti, incontri, dibattiti e concerti, con lo sguardo già rivolto al 2020.

Grosseto: Nuove isole ecologiche intelligenti a Grosseto. Prosegue la consegna delle 6Card, le tessere magnetiche associate ad una singola utenza Tari che permettono l’utilizzo dei contenitori, Sgli uffici del Servizio Ciclo dei Rifiuti del Comune di Grosseto in via Zanardelli, aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

Rispescia: È stato consegnato durante Festambiente a Luana Papetti, responsabile scientifico di tartAmare, il premio “Legambiente - Amici del mare” per l’attività di monitoraggio,  studio e tutela delle tartarughe marine sul litorale toscano.

Si tratta di un riconoscimento importante, che attesta l’impegno quotidiano sulle nostre coste di biologi e volontari a tutela di una specie protetta costantemente minacciata dall’azione dell’uomo.

Rispescia: A Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, sono stati consegnati i premi Ambasciatori del territorio, importanti realtà di qualità ed eccellenza da valorizzare e raccontare.

Nella serata sono stati consegnati tre riconoscimenti nell’ambito di un percorso che Legambiente sta facendo da alcuni anni all’insegna della realizzazione di una vera e propria mappa virtuale di tutte le storie che possono rappresentare per il mondo agricolo esempi da replicare.

34 comuni plastic free, primo progetto in Italia di recupero rifiuti a mare, la ciclopista tirrenica; 5 vele per il Distretto Maremma Toscana e Costa d’Argento e Isola del Giglio, 40 strutture turistiche ecosostenibili accreditate.
Ecco alcune buone pratiche che fanno della La costa toscana la prima regione come destinazione turistica sostenibile in Italia.
Al G20 spiagge di fine settembre a Castiglione della Pescaia la presentazione, le novità e il risultati definitivi di “costa toscana sostenibile” alla presenza degli stakeholder nazionali e regionali.