Ogni anno 570 mila tonnellate di plastica finiscono nelle acque del Mar Mediterraneo, l’equivalente di 4,7 miliardi di posate di plastica monouso ogni giorno.

Altre novità in arrivo per l’isola. Renai: “In sinergia con l’amministrazione comunale e con Legambiente un progetto green e innovativo per una Giannutri completamente plastic free, da realizzare con fondi fuori tariffa che saranno reperiti grazie all’accordo strategico tra ASA e AdF”.

Giannutri:  A Giannutri, inizia un importante intervento sulle vasche di Cala Maestra. Prenderanno il via domani, mercoledì 17 giugno i lavori che AdF eseguirà per conto dell’amministrazione comunale, finalizzati all’impermeabilizzazione delle vasche interne di Cala Maestra e della loro soletta di copertura.

porta a porta Sei Toscana rifiuti.pngGli educatori ambientali del Comune in campo per supportare i cittadini.

Grosseto: Gli educatori ambientali del Comune di Grosseto sono pronti a supportare i cittadini per il conferimento dei rifiuti nelle nuove postazioni informatizzate installate in queste ore e nei prossimi giorni in sostituzione delle precedenti nel quartiere Barbanella.

Viterbo: Questi lunghi mesi di lockdown dovuti all'emergenza Covid hanno visto il diffondersi, con una velocità maggiore persino del virus, di “esperti” pronti a dire la loro sulla pandemia, sulle misure adottate per affrontarla, sulle sue origini subdole e laboratoriali e tanto altro. Allo stesso tempo in ogni talk show veniva dato spazio allo “scienziato” di turno, trovava i suoi 5 minuti di popolarità (che secondo Andy Warhol gli spettano di diritto) sposando una tesi complottista oppure minimalista nei confronti della crisi sanitaria che investiva tutto il mondo.

isola del giglio.jpgGrosseto: “Il fatto che la Maremma abbia raggiunto ancora una volta il podio della classifica elaborata da Legambiente e Touring Club Italiano rappresenta allo stesso tempo un punto di arrivo e di partenza.

Protagonista la Maremma, tra mare ed entroterra.
Pubblicata anche la Guida blu dell’associazione ambientalista: sul podio il comprensorio Maremma Toscana guidato dal Comune di Castiglione della Pescaia, al quinto posto il comprensorio Costa d'Argento e isola del Giglio, in classifica anche il lago dell’Accesa (Massa Marittima).

Le problematiche più ricorrenti hanno riguardato le maleodoranze.

Grosseto: Le segnalazioni giunte al Dipartimento di Grosseto (comprensive anche di quelle di competenza dei settori specialistici "Agenti fisici" e "Geotermia") nel 2019 sono state 47 (come riportato nell'articolo di analisi a livello regionale) ed hanno interessato 10 comuni su 28 della provincia: Grosseto, Follonica, Castiglione della Pescaia, Monte Argentario, Roccastrada, Campagnatico, Cinigiano, Civitella Paganico, Orbetello, Scarlino.

Il Museo racconta la suggestiva storia di questa risorsa naturale che nel cuore caldo della Toscana, tra le province di Pisa, Grosseto e Siena, fornisce energia elettrica e calore rinnovabili per la Toscana, favorendo anche lo sviluppo del turismo sostenibile in collaborazione con le Istituzioni regionali e locali.

Larderello (Pi): In questi mesi di emergenza la geotermia non si è fermata continuando a garantire energia rinnovabile e calore alla Toscana. Adesso anche il Museo della Geotermia di Larderello, nel territorio comunale di Pomarance, ha riaperto ufficialmente le porte al pubblico per sostenere la ripresa graduale del turismo sostenibile, in collaborazione con le istituzioni, il tessuto associativo dei territori ed il Co.Svi.G. (Consorzio Sviluppo Aree Geotermiche).

capraia 1.jpgUna foca monaca è stata avvistata a Capraia, nell'Arcipelago Toscano: è stato Fabio Guidi, redattore del Portale https://www.visitcapraia.it/ a dare la bella notizia al Presidente del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, inviandoci il video che conferma il secondo avvistamento a distanza di pochi giorni.

parco arcipelago toscano vice presidente.jpgIsola d'Elba: Oggi 8 giugno si è tenuta la prima seduta del nuovo Consiglio Direttivo del Parco nazionale Arcipelago Toscano nominato con decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa, in data 14 maggio 2020.

Follonica: La Lymantria dispar, il bruco che si trasformerà in farfalla falena, dopo aver spogliato drammaticamente il bosco di Montioni, è arrivato in prossimità di Follonica.

Nelle vicinanze del nuovo ippodromo sono già presenti vaste aree di bosco dove la lymantria ha divorato e sta divorando le foglie di querce, lecci e sughere ma non disdegnando altre piante.