Numeri positivi per la raccolta dei Rifiuti Elettrici ed Elettronici in Toscana che guadagna il terzo posto nella classifica nazionale.

Cresce la raccolta a Firenze con 19 tonnellate di lampadine e 16 tonnellate di piccoli elettrodomestici esausti.

Arezzo: A Castiglion Fiorentino (AR), nell’ambito di Agri Young Experience 2019 è andata in scena la finale di Oscar Green Toscana, il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa arrivato alla tredicesima edizione, che punta a valorizzare il lavoro di tanti giovani che hanno scelto per il proprio futuro l’Agricoltura.

Sei le aziende premiate delle rispettive sei categorie appartenenti al premio: Creatività, Fare –rete, Impresa 4.Terra, Noi per il Sociale, Sostenibilità e Campagna Amica.

STOP ai tagli indiscriminati degli alberi a Grosseto. NO al taglio dei pini di viale Mascagni.

Grosseto: Questo è quello che da tempo chiedono e oggi ribadiscono i Grossetani all’Amministrazione Comunale, sempre in modo civile, composto e democratico ma fermo e deciso negli intenti.

Il Comitato Impronta Verde apprende con grande soddisfazione il risultato finale del sondaggio lanciato sulla pagina facebook “Contratto di Governo – Grosseto” dove il 65% dei partecipanti (1.459 persone) si è espresso contro il taglio dei pini di viale Mascagni.

Il 9 agosto - ore 17:00/19:30 - al Campo di Fiera.

Piancastagnaio: "Siamo abituati a pensare e dire che nell’Amiata ci siano boschi, ma tra i 700 e i 1738 metri, con l’esclusione della riserva del Pigelleto (862 ettari), tutto il resto della superficie forestale (6114 ettari) non è altro che una cava di pali o legname. E pensare - scrivono dall'associazione  Uni-verso Amiata - che siamo un Sito di Importanza Comunitaria: “Cono vulcanico del Monte Amiata, progetto LIFE08
NAT/IT/000332”.

Grosseto: "La Regione Toscana è in grande contraddizione perchè non può ammettere che quell'impianto è fuori legge dal 2005, come hanno stabilito i Consulenti Tecnici nei procedimenti civili presso il Tribunale di Grosseto e come sarà presto stabilito dalle relative Sentenze, avendo la stessa Regione Toscana ripetutamente autorizzato all'esercizio quell'impianto come se fosse a norma".

sei toscana.jpegSEI Toscana presenta lo studio condotto da Confservizi Cispel Toscana sui costi del servizio.

Per il secondo anno consecutivo Sei Toscana presenta i dati dello studio “Analisi di benchmark dei costi della gestione dei rifiuti urbani di Sei Toscana e Ato Sud” realizzato da Confservizi Cispel Toscana sui costi del servizio svolto dal gestore unico dei rifiuti della Toscana meridionale.

Benini Giorgieri  follonica.jpg“Siamo delusi e arrabbiati – spiegano il sindaco di Follonica Andrea Benini e l’assessore all’Ambiente Mirjam Giorgieri - per gli esiti dell’incontro avvenuto oggi in Regione sulla questione inceneritore di Scarlino. Ci aspettavamo un percorso più logico e coerente con la sentenza, ma così non è stato.

Pisa: Si è svolta presso la sede dell’Unione Industriale di Pisa la riunione tra la struttura Geotermia Enel Green Power e oltre 40 imprese toscane che operano nel settore geotermico, nell’ambito del percorso di confronto avviato da alcuni anni da Enel Green Power in collaborazione con le istituzioni, il Co.Svi.G. (Consorzio Sviluppo Aree Geotermiche), le associazioni di categoria e il tessuto imprenditoriale per la promozione di iniziative finalizzate alla massimizzazione delle ricadute socio-economiche ed occupazionali a favore delle imprese dei Comuni sede di impianto geotermico.

Rispescia: Anche Legambiente protagonista dell’iniziativa organizzata ieri a Castiglione della Pescaia per lanciare ufficialmente la campagna “Toscana plastic free” che vede protagonista l’intero litorale della nostra regione. La parola d’ordine di questa nuova campagna in cui la Regione Toscana ha fortemente creduto è “sensibilizzare”.

festambiente.jpgLegambiente: “Operatori del settore diventino sempre più sentinelle del mare. A Festambiente dal 14 al 18 agosto a Rispescia anche  uno spazio espositivo dedicato interamente al progetto Tartalove e alla tartaruga Caretta caretta”.

50 i campioni già pervenuti. Scadenza per partecipare il 26 luglio.

Rispescia: La scadenza per iscriversi alla I rassegna nazionale dei vini dei Parchi e delle aree protette si sta avvicinando. Le aziende produttrici che hanno intenzione di partecipare a questa importante iniziativa targata Legambiente avranno la possibilità di inviare i loro campioni e la scheda compilata entro il 26 luglio.