Grosseto: Il Comitato "Grosseto Aria Pulita" scrive al Sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna in merito all'attività degli impianti a biogas del comune di Grosseto, e al cattivo odore che si respira in città.

Orbetello il molino foto Marco Tisi.jpgAll’evento hanno partecipato studenti dell’istituto comprensivo “Don Lorenzo Milani” di Orbetello e dell’istituto “G. Civinini” di Albinia. Presente, inoltre, l’assessore all’ambiente del Comune di Orbetello, Luca Minucci.

Minucci: “Come Comune abbiamo accolto con entusiasmo il progetto goGreen marCare nella piena consapevolezza che solo dando seguito a percorsi volti alla sensibilizzazione nei confronti delle tematiche che hanno ad oggetto l’ecosistema marino si avrà la possibilità di agire in maniera consapevole, a partire dalle azioni quotidiane.”

Orbetello: Si è svolto questa mattina l’evento conclusivo del progetto goGreen marCare, promosso dal circolo Festambiente di Legambiente, nato dalla collaborazione con il CIRSPE, Centro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca, e il Comune di Orbetello, cofinanziato dalla Regione Toscana e supportato dall’Osservatorio toscano per la biodiversità.

“Bene l’introduzione di regole volte alla sostenibilità. Importante passo per una Maremma sempre più plastic – free.”
Gentili: “Rinnovando al Comune la nostra soddisfazione  per il regolamento in via di approvazione, a nome di tutta l’associazione faccio appello ancora una volta a tutte le amministrazioni locali che ancora non hanno intrapreso questo percorso affinché si attivino con tutte le azioni necessarie per rendere il nostro territorio realmente plastic – free.”

Acquedotto del Fiora promuove numerosi progetti di educazione ambientale negli istituti di ogni ordine e grado delle province di Grosseto e Siena.
I percorsi formativi, che stanno coinvolgendo circa 140 classi e quasi 3mila ragazzi, sono portati avanti in collaborazione con associazioni ed enti del territorio.

Grosseto: Anche per l'anno scolastico 2018/2019 Acquedotto del Fiora rinnova il proprio impegno per la formazione dei cittadini del futuro,

sei toscana.jpeg“Rifiuti: una storia continua” è la terza campagna di comunicazione realizzata dal gruppo di lavoro Toscana Ricicla in collaborazione con i Consorzi nazionali di filiera, Cial (alluminio), Comieco (carta e cartone), Corepla (plastiche), Coreve (vetro) e Ricrea (acciaio).

L’impianto fotovoltaico de Il Fiorino copre il 34 per cento del fabbisogno energetico del caseificio.
Il caseificio maremmano premiato a Roma come impresa virtuosa e d’avanguardia.

Roccalbegna: Dal Caseificio Il Fiorino non escono solo formaggi di eccellenza, ma anche energia pulita. Ed è per questo che l’azienda maremmana è stata premiata come una delle 100 esperienze virtuose e all’avanguardia del Paese per la capacità di soddisfare i fabbisogni energetici attraverso risorse pulite.

Grosseto: Tutto pronto per la quarta edizione del progetto di educazione ambientale promosso dal gestore dei rifiuti dell’Ato Toscana Sud. Numeri in costante crescita, fra laboratori didattici, lezioni in classe e visite agli impianti del territorio.

Il ritorno fra i banchi di scuola di “RI-Creazione. Da oggetto a rifiuto e ritorno”, il progetto di educazione ambientale promosso da Sei Toscana nei comuni della Toscana del sud, è segnato da numeri record.

Livorno: Non si è mai fermata l'attività del Consorzio 5 Toscana Costa per la manutenzione ordinaria dei corsi d'acqua presenti nei 42 Comuni ricadenti nel Comprensorio in gestione. Essendo, di fatto, prossimi alla fine dell'anno, il Consorzio fa il punto sugli interventi di manutenzione ordinaria realizzati rispetto al Piano delle Attività 2018 per le tre Unità Idrografiche Omogenee,

spiaggia maremma 6.jpgLa plastica sta sempre di più invadendo la costa. Le amministrazioni locali devono garantire la pulizia della fascia retrodunale dai rifiuti e dalla plastica, predisponendo servizi appositi nell’intera fascia costiera maremmana. Fondamentale che il nuovo contratto di pulizia degli arenili del Comune di Grosseto comprenda anche la pulizia a mano della retroduna.

Grosseto: La duna rappresenta un ecosistema importantissimo sia sotto il profilo ecologico che paesaggistico. Proprio la duna, infatti, svolge una funzione essenziale nel contrasto all’erosione che minaccia sempre di più le nostre coste.

inceneritore di scarlino3.jpgFollonica: “Dopo l’approvazione della mozione in consiglio regionale ed il richiamo forte delle istituzioni e di chi vive nei Comuni di Follonica e Scarlino, ci saremmo aspettati dall’assessore Fratoni una risposta meno semplicistica sull’inceneritore, più oculata ed attenta alla salvaguardia della salute dei cittadini ed alla qualità ambientale e di vita del territorio”.

immagine 1.jpgOrbetello: Le mareggiate che hanno colpito le nostre coste nelle ultime settimane hanno eroso molti tratti dunali. Fra questi un’area ad ovest della Feniglia (Monte Argentario e Orbetello) dove parte della duna è stata danneggiata e con lei numerosi esemplari di giglio di mare (Pancratium maritimum), una bulbosa protetta che in estate abbellisce l’ambiente con fiori bianchi e profumati, sono stati scalzati e dispersi.