Grosseto:  L’emissario San Leopoldo, meglio noto come Fiumara, è uno dei quattro sbocchi in mare della piana grossetana (gli altri sono i fiumi Ombrone e Bruna e il canale San Rocco). La sua manutenzione è importante per il Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud, vista la presenza dell’idrovora di San Leopoldo che è un’infrastruttura importante per tutta la zona, città di Grosseto compresa.

Ogni anno, in autunno, è previsto un intervento lungo la foce che Cb6 pianifica di concerto con la Regione Toscana, visto che come tratto costiero viene considerata area protetta. La squadra del Consorzio ha provveduto alla rimozione della vegetazione in eccesso e alla pulizia delle sponde, per garantire il regolare sbocco verso il mare e favorire lo smaltimento delle acque in caso di maltempo e di apertura dell’idrovora.

In caso di precipitazioni intense le idrovore lavorano giorno e notte senza mai fermarsi, sono strumenti fondamentali per lo smaltimento della grande quantità d’acqua che arriva nei fiumi e nei canali. Particolarmente importante è proprio l’idrovora di San Leopoldo, che permette di scaricare verso il mare l’acqua piovana di Grosseto, tra Casotto dei Pescatori e Squadre Basse. Lo si è visto anche nell’ultima ondata di maltempo, dopo la quale Cb6 è stato anche impegnato nel controllo degli ingrassaggi, dei livelli degli olii e di tutte le parti elettromeccaniche: una sorta di “check”, andato a buon fine, per verificare che l’idrovora sia ancora in grado di funzionare perfettamente.