festambiente 2019.jpgNello Stand Plastic Free i tempi di degradazione/smaltimento della plastica, i laboratori di tartAmare, 150 “diplomi” “Esperto Plastic Free” consegnati ai bambini, un desk dedicato alle segnalazioni e alla consultazione virtuale del reticolo di gestione, i nuovi progetti in campo “Invasi Multifunzionali” e il claim “Il mare comincia dal fiume. proteggilo. conoscilo. mantienilo pulito.”, il premio "Buone pratiche per l'innovazione" ai ragazzi del Progetto Blue eco line. Bellacchi (Presidente CB6): “Disponibili a portare avanti start up e nuove collaborazioni".

Grosseto: Si è conclusa il 18 agosto 2019 la XXXI edizione di Festambiente, la storica manifestazione nazionale ecologica promossa dall’associazione ambientalista Legambiente che da trentuno anni si svolge nel cuore della Maremma, a Rispescia.

Nello spazio allestito all’ecofestival il Consorzio 6 Toscana Sud ed ANBI Toscana hanno ospitato l’associazione onlus tartAmare. Con il claim “Il mare comincia dal fiume. proteggilo. conoscilo. mantienilo pulito”, tante le iniziative realizzate e ottima la risposta del pubblico.

”È stato recepito con successo  il messaggio che ANBI Toscana ed il Consorzio Bonifica hanno voluto lanciare raggiungendo così l’obiettivo prefissato: l’impegno di anni nel realizzare infrastrutture adeguate alla conservazione e alla distribuzione della risorsa idrica, la condivisione dei lavori effettuati e in corso, la presentazione dei progetti da realizzare per i fiumi e l’ambiente e soprattutto una maggiore sensibilizzazione del pubblico ai cambiamenti climatici e in maniera particolare all’ecosostenibilità ed alle alternative naturali alle materie plastiche, argomento molto sentito da ANBI. Di grande effetto lo slogan portante “il Mare comincia dal Fiume” condiviso con tartAmare, l’Associazione onlus che ha partecipato attivamente con noi e che ha dimostrato materialmente a bambini e adulti l’impegno per l’ambiente”.

Questo il messaggio lanciato da Marco Bottino, Presidente di ANBI Toscana, l’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue.

Vincente quindi è stato il supporto di tartAmare, l’Associazione no-profit coordinata della Regione Toscana, partner dell’Osservatorio Toscano della Biodiversità che opera per la salvaguardia delle specie di fauna e flora associate agli ambienti marino-costieri, occupandosi in particolare di riabilitare e curare esemplari di tartaruga marina.

Nello stand si sono pertanto realizzati interessanti spazi e iniziative: l’eco-museo dove i visitatori hanno testato i danni causati dalla plastica dal fiume fino al mare, i laboratori non stop dove i bambini hanno sperimentato e toccato con mano gli esiti di comportamenti scorretti ricevendo un piccolo simbolico riconoscimento di “Esperto Plastic Free”, un focus sui lavori in corso o ultimati di recente sull’intero comprensorio, la “vetrina” dei progetti di potenziamento degli invasi, la visualizzazione interattiva del reticolo, con i tratti dei corsi d’acqua sottoposti a manutenzione nel 2019, il video-racconto dell’attività svolta dal Consorzio e il breve vademecum per raccontare chi è e cosa fa il CB6.

Durante la manifestazione nello Spazio Incontri si è tenuta la premiazione "Buone pratiche per l'innovazione" assegnato da Legambiente e Libera a giovani ragazzi ideatori di nuovi progetti ecosostenibili per l’ambiente con la presenza del Presidente Fabio Bellacchi, intervenuto in particolare alla consegna del premio ai giovani della start up Blue Eco Line, che ha presentato il progetto per la realizzazione di un sistema di raccolta automatizzato ad emissioni 0, posizionato su un argine del fiume, in grado di intercettare le plastiche prima della dispersione in mare, e di prevenire ostruzioni all’interno dell’alveo dei corsi d’acqua.

Bellacchi: "I fiumi e di conseguenza i mari necessitano interventi e progetti per prevenire l'inquinamento dalla plastica e trovare alternative alla stessa. Il Consorzio 6 Toscana Sud ed ANBI Toscana sono disponibili a portare avanti start up e nuove collaborazioni che vadano in questa direzione".