Stampa

Il Comune di Follonica, ha ricevuto la menzione speciale per le politiche di sostenibilità della sezione "La vita sulla terra" con i progetti di rigenerazione della Pineta di Ponente e del Parco di Montioni.

Follonica:  “Ambiente in Comune” è il concorso promosso da Sei Toscana per premiare le Amministrazioni comunali che si sono particolarmente distinte per progetti e iniziative di significativa rilevanza nell’ambito dello sviluppo sostenibile.

Per questa prima edizione, il concorso riguardava le azioni in campo ambientale e sociale coerenti con sette dei diciassette obiettivi dell’agenda Globale delle Nazioni Unite per   il 2030 e scelti da Sei Toscana pensando sia al contesto territoriale di riferimento che all’affinità con il proprio oggetto sociale: “Istruzione di qualità”, “Imprese, innovazione e infrastrutture”, “Città e comunità sostenibili”, “Lotta contro il cambiamento climatico”, “Vita Sott’Acqua” e “Vita sulla Terra”.

Il Comune di Follonica, che ha partecipato presentando progetti ed inziative su tutti gli obiettivi scelti da Sei Toscana,  ha ricevuto la menzione speciale  per le politiche di sostenibilità della sezione "La vita sulla terra" con i progetti di rigenerazione della Pineta di Ponente e del Parco di Montioni.

“Per il Parco di Montioni – dichiara l’assessora all’ambiente Mirjam Giorgieri, che ha ritirato il premio a Siena - sono confermati il perseguimento di tutti gli obiettivi di conservazione e valorizzazione dei beni del patrimonio agricolo e forestale a fronte dell’esperienza maturata negli anni con il “Consorzio del Parco Interprovinciale di Montioni.

“Insieme agli altri Comuni interessati alla tutela e valorizzazione dei beni del patrimonio agricolo e forestale di Montioni, (Follonica, Massa Marittima, Suvereto, Piombino e Campiglia Marittima) è stato proposto alla Regione l’istituzione di una riserva regionale purché i Comuni possano svolgere un ruolo centrale nella gestione, pur in stretto coordinamento e sinergia con gli uffici regionali di settore. I prossimi obiettivi saranno quelli di collegare il Parco alla città garantendo percorsi ciclabili sicuri in modo da poter far scoprire le bellezze del Parco ai follonichesi e ai turisti.”.

“La pineta di Ponente, - dichiara il vicesindaco Andrea Pecorini-  dopo la messa in sicurezza del Parco con l’abbattimento di 40 piante di pino e la messa a dimora delle nuove piante fra cui 26 pini (domestici e Aleppo), 32 lecci e 84 frassini e l’istallazione di un sistema sia di irrigazione sia di protezione delle nuove piante, garantirà negli anni per la città di Follonica non soltanto la risorsa turistica, ma anche la possibilità di mitigare gli effetti climatici delle correnti provenienti dal mare, costituire un polmone verde di purificazione dagli elementi inquinanti della città, migliorare l’inserimento paesaggistico”.

“Possiamo essere soddisfatti – conclude L’Assessora Giorgieri - di questo riconoscimento di Sei Toscana proprio perché inerente importanti realtà del nostro territorio, polmoni verdi che devono essere tutelati per continuare a  garantirci  quella qualità della vita che caratterizza Follonica e tutto il comprensorio”.

 

Categoria: AMBIENTE
Visite: 288

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information