diaccia.jpgSusanna Lorenzini: «L’Amministrazione comunale intende incrementare la valorizzazione di questa zona, organizzandoci eventi di richiamo per il pubblico che ha già gradito nel recente passato le iniziative svolte nella location».

Castiglione della Pescaia: Era il 2 febbraio 1971 quando fu siglata la convenzione di Ramsar, e da allora in questa data è diventata la “Giornata mondiale delle aree umide”.

Nella città iraniana furono identificate paludi, acquitrini, torbiere, che in Italia attualmente sono 65, per un totale di 82.331 ettari e comprende anche la riserva naturale della Diaccia-Botrona dove al suo interno spicca un monumento simbolo per Castiglione della Pescaia, il Museo della Casa Ximenes, la Casa Rossa dei castiglionesi.

«L’Amministrazione comunale – spiega l’assessora al Turismo Susanna Lorenzini - intende incrementare la valorizzazione di questa zona, organizzandoci eventi di richiamo per il pubblico, che ha già gradito nel recente passato le iniziative svolte nella location».

«La prossima occasione per far arrivare turisti e residenti all’interno della Diaccia-Botrona - anticipa Lorenzini - sarà domenica 3 febbraio, quando si terrà il primo contest fotografico denominato “Vita di padule”  rivolto a tutti coloro che, possessori di macchine fotografiche o di uno  smartphone, vorranno cimentarsi nell’immortalare la flora, la fauna ed  il paesaggio di questo incredibile ambiente».

«Sarà una giornata dedicata al ruolo fondamentale svolto da questi ambienti – conclude Lorenzini - e l’Amministrazione comunale avrà un’ulteriore opportunità per far conoscere quanto stiamo portando avanti su tematiche come la conservazione  di ecosistemi particolarmente fragili e sensibili».

Il contest fotografico, gratuito, inizierà alle ore 9.00 con le iscrizioni presso il Museo Casa Rossa Ximenes, successivamente verrà presentata la Giornata Ramsar. Il photocontest prenderà il via alle 10:30 e si terminerà alle 15:30 con la consegna da parte dei partecipanti di soli 2 scatti per tema, che sono due: paesaggio, animali e piante. Le premiazioni si terranno alle 17:00 e le foto vincitrici di ciascuna categoria saranno pubblicate all’interno della rivista mensile Maremma Magazine e diventeranno di esclusiva proprietà dell’Amministrazione. comunale.

Le categorie del contest sono le seguenti: foto con smartphone: sono ammessi tutti i modelli di cellulare dotati di fotocamera, foto con macchine fotografiche regolari (compatte e bridge con obiettivi fissi), foto con macchine fotografiche reflex (con obiettivi mobili) e saranno accettati solo gli scatti effettuati nella giornata del 3 febbraio.

Le foto dovranno essere pertinenti ai temi del contest. L’immagine potrà rappresentare qualsiasi luogo o flora e fauna all’interno della riserva, a condizione che lo scatto sia focalizzato sul paesaggio e o animali e non siano presenti altri soggetti.

Il regolamento del concorso è disponibile all’interno del sito istituzionale del Comune http://www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it