Farnese: “Alla luce di quanto emerso nelle sale del Meeting ministeriale sull’energia di Firenze, e dopo le incredibili dichiarazioni del direttore generale del ministero dello Sviluppo economico Franco Terlizzese, siamo molto preoccupati per il futuro dell’Alta Tuscia, e ancor più convinti che la geotermia non può assolutamente essere la chiave di volta del viterbese”, apre così il comitato 'Farnese, ambiente, salute e territorio', tornando a parlare proprio di geotermia.

puliamoilmondo.jpgRecord a Follonica con oltre 600 partecipanti. Tante iniziative nei vari Comuni della provincia in programma il 22, 23 e 24 settembre.

Grosseto: La maremma ha risposto in modo significativo all’appello lanciato da Legambiente che inaugura l’autunno con l’ormai tradizionale appuntamento di Puliamo il mondo, la campagna internazionale coordinata in Italia dall’associazione del Cigno per rimuovere i rifiuti abbandonati dagli spazi pubblici, dalle strade, dalle piazze e dalle aree verdi coinvolgendo istituzioni, cittadini e scolaresche in una grande iniziativa di volontariato ambientale. Rifiuti che se riciclati possono passare a nuova vita e diventare una risorsa all’insegna dell’economia circolare, tema conduttore di questa 25esima edizione.

pulizia spiagge 1.jpgMonte Argentario: L’Argentario aderisce anche quest’anno alla manifestazione Puliamo il Mondo, l'edizione italiana di Clean up the World, che da 25 anni è diventato il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portato in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, Puliamo il Mondo è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre mille gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.

Grosseto: Il Comune di Grosseto, capofila di un partenariato con il Comune di Arezzo, si aggiudica un milione di euro del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro del Ministero dell'Ambiente.

Il piano prevede il finanziamento di progetti di piedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bike-sharing, la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta, di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell'inquinamento e della sosta delle auto in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro.

L’amministrazione comunale e le scuole follonichesi, come ogni anno,  aderiscono a “Puliamo il mondo”, ilprogetto di Legambiente dedicato ai ragazzi, che quest’anno compie 25 anni. E  Follonica svetta con i numeri e i gli studenti coinvolti sono oltre 600.

Follonica: Anche quest’anno Follonica ospita il progetto “Puliamo il Mondo”, con il coinvolgimento delle scuole follonichesi, ma il 2017 è sicuramente un anno speciale sia per il progetto, che compie 25 anni, sia per la città, che si conferma sensibile  all’ambiente.

Comitato per la Difesa del Fiume Bruna. No all'ipotesi di utilizzo dei “gessi rossi” per il recupero della cava Bartolina.
Assemblea pubblica venerdi 22 ore 21:00 Ribolla, ex cinema.
     
Ribolla: Come è noto, è in corso un procedimento di dibattito pubblico per l'individuazione di una cava da recuperare con l'utilizzo dei “gessi rossi” provenienti dalle attività di lavorazione dello stabilimento ex Tioxide in Scarlino.

Santa_Fiora1.jpgQuasi 10 milioni di euro sull’Amiata, 32milioni di euro per le zone geotermiche della Toscana

Santa Fiora: L'Amiata e più in generale la provincia di Grosseto acquisiscono un ruolo importante in Toscana.  Sono quasi 10 i milioni di euro che arriveranno sull'Amiata grossetana, dai fondi del progetto d'area dei Comuni geotermici e consentiranno grandi interventi sulla viabilità e per altre infrastrutture di sviluppo. I Comuni, assieme ala Regione, hanno deciso di investire la quota regionale dei fondi geotermici, pari a 4 milioni di euro all’anno fino al 2024, per unire le forze e

campagna.jpgGrosseto: ​L’Italia affoga perché la superficie agricola e forestale ha raggiunto il minimo storico per colpa della cementificazione e dell’abbandono che ha reso il nostro Paese più debole rispetto al rischio alluvioni e frane ed esponendo tutto il territorio, a partire dalle città, alle conseguenze devastanti dei cambiamenti climatici. Un modello di sviluppo sbagliato ha provocato un irresponsabile consumo di suolo con la scomparsa di oltre un quarto della terra coltivata (-28%). Negli ultimi 25 anni in Italia sono rimasti appena 12,8 milioni di ettari superficie agricola utilizzata.

caccia cacciatore (4).jpgCaccia: domenica 17 settembre apre la stagione “ufficiale”. Ministero ambiente e regioni ignorano richieste ispra e appelli associazioni, preoccupate per la devastazione causata da siccità e incendi. Lav presenta le video-testimonianze shock di due vittime umane delle doppiette: la caccia non risparmia nessuno, il 21 e 22 ottobre Lav sarà in piazza per chiederne l’abolizione!

P1020393.JPGCastiglione della Pescaia: Dopo un’estate, che con una serie di incendi ha messo a dura prova il servizio di Protezione Civile del Comune di Castiglione della Pescaia, prosegue senza sosta il lavoro di prevenzione e messa in sicurezza di tutto il territorio comunale. Nei giorni scorsi, Giancarlo Farnetani, sindaco di Castiglione della Pescaia e Fabio Bellacchi, presidente del Consorzio Bonifica 6 Toscana Sud, si sono incontrati assieme al geometra Massimo Baricci responsabile della Protezione Civile del Comune e l’ingegnere Massimo Tassi del Consorzio, per fare il punto della situazione.

Grosseto: Il 13 Settembre scorso, presso la sede dell’Autorità di Ambito a Siena si è tenuto un significativo incontro tra l’Ente e le Associazioni di Categoria (Confcommercio, Confindustria, Confesercenti, Confartigianato e CNA delle Province di Arezzo, Siena, Grosseto e Livorno).