Zecchini_Grosseto2017.jpgCompletati i lavori anche per la nuova pista azzurra dello stadio Zecchini, che ospiterà le gare da giovedì 20 a domenica 23 luglio con ingresso gratuito per il pubblico. Da domani i primi arrivi delle squadre.

Grosseto: Con la segnatura delle ultime linee bianche, si è conclusa la ristrutturazione dello Stadio Olimpico Carlo Zecchini di Grosseto. Il teatro principale dei Campionati Europei under 20 di atletica, al via fra quattro giorni con ingresso libero per il pubblico, si prepara così ad alzare il sipario. Giovedì 20 luglio alle ore 9.00 scatteranno le gare con i 10.000 metri di marcia femminili, il primo dei 44 titoli in palio. Il clou di ogni giornata, sino a domenica 23 luglio, è invece previsto nel pomeriggio con le finali dalle ore 15.30 alle 20.30 circa.

Lo Zecchini è stato ristrutturato con un intervento di conservazione di pista e pedane a carico della società locale Atletica Grosseto Banca Tema, per riportare l’elasticità e i parametri tecnici ai livelli richiesti per gli eventi internazionali, oltre a restituire un notevole colpo d’occhio complessivo. Le otto corsie di pista sono infatti di un brillante azzurro, con gli spazi tra le pedane di salti e lanci in blu profondo. Colori che ricordano da vicino quelli della maglia della Nazionale italiana, la più numerosa di sempre con 94 atleti, che arriverà a Grosseto martedì 18 luglio, a ridosso dell’inizio delle competizioni. Nella scorsa settimana era stato invece inaugurato il campo scuola Bruno Zauli, che agli Europei U20 sarà utilizzato per il riscaldamento degli atleti, per un’opera sostenuta dall’amministrazione comunale.

Domani, lunedì 17 luglio, si inizierà a entrare nel clima della manifestazione perché arriveranno in Maremma i primi atleti, più di 200 tra gli oltre mille attesi alla rassegna continentale: per l’esattezza 1159 iscritti in rappresentanza di 47 nazioni, senza contare gli altri 495 accreditati fra dirigenti, tecnici e staff, per un totale di 1654 persone. A sbarcare all’aeroporto di Fiumicino saranno le delegazioni di Germania, Francia, Svizzera e Olanda, oltre ad alcuni rappresentanti di Romania e Svezia. Quasi tutte le altre squadre arriveranno invece martedì.