bambini-che-giocano-a-calcioGrosseto: Il volontariato e lo spirito di servizio sono stati gli aspetti che hanno sempre caratterizzato le Associazioni Sportive Grossetane che a volte hanno garantito quei servizi che avrebbero dovuti essere svolti dalle Istituzioni. Per

sostenere le ASD che non hanno gli impianti , il Comune potrebbe riservare loro la disponibilità a pagamento degli stessi per alcune ore settimanali.


Sicuramente in un momento di grave difficoltà economica é necessario ricercare efficienza e risparmio nella gestione della spesa pubblica ed è giusto che l'Amministrazione esegua i necessari controlli. Le gestioni delle associazioni sportive sono senza scopo di lucro e i loro bilanci devono essere approvati in assemblea pubblica. Le quote annue che vengono pagate per i corsi di avviamento allo sport non sono 700 - 800 euro annue come é stato asserito dal consigliere PD D'Alise, nei Giovani Calciatori Grosseto le quote sono comprese da 200 euro ad un massimo di 250 euro.


Sono anche riconosciute agevolazioni alle famiglie numerose e a quelle famiglie che hanno più bambini iscritti. Quando le situazioni di disagio economico sono evidenti si prevede la gratuità. Ogni bambino ha diritto di giocare e praticare uno sport (c arta dei diritti del CONI). I l numero degli allenatori deve essere proporzionale a quello dei bambini, i gruppi non possono essere superiori alle 10 unità per i più piccoli e alle 14 unità per i più grandi. Le spese che sostiene una ASD sono tante, per l'abbigliamento e le attrezzature , per la Federazione ( la FIGC quest'anno ha raddoppiato il costo per il costo del tesseramento da 10 a 20 euro), per gli arbitri, per gli allenatori, per le visite mediche, , per la gestione commerciale dell'associazione, per gli impianti.


La Federazione consente di giocare soltanto in campi omologati, -pochissimi in città- mentre ci sarebbero tanti campi idonei pur non omologati con qualità, per i servizi e per la sicurezza, di gran lunga superiore occorrerebbe solo  l'omologazione garantendo i requisiti richiesti. Spesso molte partite vengono giocate con disagio in paesi della provincia pagando ogni volta da 50 a 80 euro.